info

directions_carScania e Bai consegnano 60 nuovi veicoli ai Vigili del fuoco

Vinta la gara indetta dal Viminale

Urbeaero Urbeaero

Bai, azienda specializzata nella progettazione, produzione e vendita di veicoli antincendio e di soccorso, e Scania hanno vinto la gara indetta dal nostro ministero degli Interni per la fornitura di mezzi destinati al corpo nazionale dei Vigili del fuoco. Si tratta di veicoli antincendio che verrano utilizzati dai comandi di tutta Italia per operare quanto prima. Agilità, leggerezza e velocità: sono queste le caratteristiche principali delle vetture dotate di nuovi motori Scania Euro 6 da 13 litri e nella versione da 370 cavalli. Quali sono le caratteristiche principali che consentiranno ai pompieri di lavorare con maggiore efficienza? I veicoli sono allestiti con autobotte pompa BAI VSAC 7400 S rientrando nella categoria 1 Urban classe Super. I suoi punti di forza sono la compattezza, grazie al passo di 3500 mm, e la stabilità: particolare attenzione è stata posta alla distribuzione dei pesi e all’altezza del baricentro. L’allestimento è stato studiato per operare in situazioni di emergenza con elevati risultati prestazionali, in particolar modo grazie al serbatoio acqua in polipropilene con una capacità utile di 7400 litri e ad una pompa a doppio stadio con performance di 2500 litri al minuto alla pressione nominale di 10 bar.

Le due aziende hanno espresso grande soddisfazione per la fornitura. Secondo Enrique Enrich, numero uno di Italscania, “È stato fatto un grande lavoro di squadra tra Italscania e BAI per arrivare a consegnare questi veicoli in tempi da record, nonostante le complessità affrontate nel corso di un anno particolarmente complesso come il 2020. Sono convinto del fatto che i Vigili del Fuoco saranno orgogliosi di salire a bordo di un veicolo Scania di nuova generazione e ne apprezzeranno in particolar modo l’affidabilità, la qualità e le prestazioni”. Flavo Gandolfi, presidente di Bai Brescia, ha poi aggiunto: “Bai è riuscita a collaudare positivamente tutti i 60 automezzi pianificati con il corpo nazionale e a fine dicembre 2020 quasi la totalità dei veicoli sono stati consegnati e messi in servizio presso oltre 50 comandi provinciali”.