Arriva il car sharing elettrico di E-Vai nel quartiere Giardino di Cesano Boscone

Auto elettrica in condivisione esclusiva per i 5.000 condomini

Anas Anas

Il car sharing elettrico di E-Vai è il nuovo servizio sostenibile adottato da Quartiere Giardino Vivere Smart, il complesso residenziale a Cesano Boscone (MI), sviluppato da Palladium Group, costituito da 26 fabbricati abitati da circa 5.000 persone, che offre ai propri residenti soluzioni innovative, condivise e a basso impatto ambientale. Un ruolo chiave è svolto da Planet App, l’app di quartiere, sviluppata da Planet Smart City, che consente ai residenti di accedere ai servizi disponibili. Ogni utente può creare il proprio profilo, essere aggiornato sulle attività del quartiere e accedere a servizi esclusivi pensati per gli abitanti all’interno della sezione Promo di Planet App. Da oggi Quartiere Giardino dispone di un’automobile completamente elettrica, in utilizzo condiviso ed esclusivo per i residenti che la possono noleggiare per raggiungere facilmente il centro di Milano o tutte le altre località del car sharing elettrico regionale di E-Vai.

Per utilizzare l’auto elettrica di E-Vai, collocata nello stallo di via Salici 7, i residenti, dopo essersi registrati gratuitamente attraverso il sito o l’app mobile, potranno prenotarla tramite l’app, il sito web o chiamando il numero verde 800.77.44.55. Fino al 31 luglio all’interno della sezione Promo di Planet App i nuovi iscritti al servizio possono ottenere i codici promozionali per usufruire di due ore gratuite sul primo noleggio e del 30% di sconto sulla tariffa oraria e giornaliera (6€/h e 24€/giorno). Dallo stallo di via Salici diventa così semplice spostarsi a Milano o raggiungere uno degli oltre 140 E-Vai Point situati in luoghi strategici (3 aeroporti, 40 stazioni ferroviarie, piazze, ospedali, università etc) di 81 comuni lombardi. I residenti hanno quindi a disposizione un‘auto elettrica dal basso impatto ambientale per effettuare tutti i propri spostamenti, senza assumersi gli oneri della proprietà del mezzo.

"Stanno diffondendosi, ovunque nel mondo, nuove sensibilità abitative che richiedono soluzioni non soltanto per l’uso efficiente delle risorse e la tutela dell’ambiente ma anche per rispondere ai bisogni di socialità delle persone" commenta Ilaria Rapaccini, community manager di Planet Smart City. "Le innovazioni introdotte in Quartiere Giardino Vivere Smart, così come questa nuova iniziativa per la mobilità elettrica e il car sharing, riflettono pienamente la visione di Planet Smart City e il suo modo di progettare quartieri e condomìni smart e affordable: i servizi sono la componente essenziale di questa visione".

"Il car sharing elettrico è indubbiamente uno dei servizi più smart perché offre una soluzione semplice, economica e a basso impatto ambientale alla domanda di mobilità in forte crescita nell’area metropolitana milanese" ha commentato Luca Pascucci, direttore generale di E-Vai. "Riteniamo che avere in utilizzo esclusivo una vettura elettrica possa rappresentare un’importante integrazione nel paniere dei servizi offerti dai complessi residenziali più innovativi! Avere la possibilità di utilizzare un’auto elettrica in condivisione è oggi una possibilità concreta per gli abitanti di Quartiere Giardino Vivere Smart, in linea con le esigenze globali di mobilità sostenibile e di risparmio per le famiglie", commenta Marco Montulli, responsabile relazioni esterne in Palladium Group. "Il servizio di car sharing si unisce a quelli già presenti in Quartiere per rigenerarlo, garantendo risparmi energetici, riduzione delle emissioni CO2 e migliore qualità della vita grazie a nuove pratiche di innovazione sociale".

Planet Smart City

Fondata nel 2015 da Giovanni Savio e Susanna Marchionni, imprenditori del settore immobiliare, presieduta dal fisico e imprenditore Stefano Buono, Planet Smart City è una proptech company tra i leader globali nello smart social housing che progetta e costruisce quartieri in paesi con elevato deficit abitativo e collabora con gli sviluppatori immobiliari di tutto il mondo per migliorare la qualità della vita delle persone. La missione di Planet Smart City è progettare comunità rispettose delle culture locali, inclusive e sostenibili integrando soluzioni innovative di diversa natura: infrastrutturali, tecnologiche e sociali.

La ricerca e lo sviluppo delle innovazioni è affidato a Planet Idea, business unit di Planet Smart City, che ha anche il compito d’integrare le soluzioni nei progetti. Planet Idea opera attraverso un Centro di competenze multidisciplinari con sede a Torino ed a Pune (India) che, tra l’altro, ha realizzato la Planet App, piattaforma digitale di servizi ad alto valore aggiunto che facilita anche la comunicazione tra i residenti nei quartieri di Planet Smart City.

Il modello di Planet Smart City è stato applicato con successo in Brasile dove sono in fase realizzativa quattro progetti: Smart City Laguna, Smart City Natal, Smart City Aquiraz e Viva!Smart. Nel 2020 è iniziata l’attività in India. In Italia, Planet Smart City collabora con primari sviluppatori immobiliari in numerosi progetti di smart social housing.

Dalla costituzione, Planet Smart City ha raccolto da investitori istituzionali e privati capitali per oltre 100 milioni di Euro, per realizzare un ambizioso piano di crescita, che prevede il lancio di progetti per un totale di 44,500 unità abitative entro il 2025.

E-Vai

Controllata al 100% da Fnm, E-Vai gestisce i servizi di mobilità sostenibile del Gruppo. Nel 2011 ha lanciato il primo servizio di car sharing elettrico con diffusione a livello regionale e integrato con il trasporto ferroviario. La flotta E-Vai è composta da automobili omologate per il trasporto di 4/5 persone, con veicoli di ultima generazione a basso impatto ambientale, di cui la quasi totalità elettrica. Grazie a oltre 140 E-Vai point è presente nei luoghi strategici (aeroporti, stazioni, piazze, ospedali, università) in 81 località lombarde. E-Vai offre servizi non solo per i cittadini, ma anche per aziende, private e pubbliche, quale strumento di miglioramento e diminuzione dei costi della mobilità aziendale.