info

Transport press agency

directions_boatIl porto di Rotterdam scommette sulle banchine elettrificate

L'investimento sarà pari a 125 milioni

Elettrificazione: puntare su una mobilità sostenibile e alternativa rispetto a quella attuale non è soltanto una priorità del trasporto stradale, con le cause automobilistiche in prima fila nel proporre veicoli rispettosi dell’ambiente e performanti. Anche il comparto marittimo la pensa allo stesso modo, come ben esemplificato dalla scelta del porto olandese di Rotterdam. Questa infrastruttura vuole diventare un vanto per i Paesi Bassi grazie alle banchine elettrificate, qualcosa di più di una semplice scommessa. Si punta infatti a velocizzare i piani che permettono a navi e imbarcazioni che si trovano in queste acque di non utilizzare i generatori diesel di bordo. Di solito sono proprio questi apparecchi che garantiscono la giusta fornitura di energia elettrica, ma le nuove banchine potrebbero segnare una nuova era per quel che riguarda l’ambito portuale.

Le apparecchiature comporteranno un investimento non indifferente dal punto di vista economico, per la precisione 125 milioni di Euro suddivisi tra pubblico e privato. In effetti, 75 milioni saranno garantiti dalle aziende coinvolte nel progetto e altri 50 proverranno dai finanziamenti pubblici. Che cosa si conosce delle tempistiche? Il 2030 dovrebbe essere l’anno decisivo, un orizzonte temporale decennale per adeguare traghetti, navi da crociera e navi cargo all’elettrificazione tanto desiderata.

my_locationWhere