info

Transport press agency

directions_boatSpedizioni da record per la compagnia portuale di Monfalcone

Quasi 2 milioni di tonnellate di acciaio

La compagnia portuale di Monfalcone ha registrato numeri importanti per quel che riguarda la movimentazione dell’acciaio in tutto il Friuli Venezia Giulia. La società controlla diverse strutture logistiche, tra cui anche il Trieste Marine Terminal e non poteva non beneficiare della posizione privilegiata del porto monfalconese, capace di gestire ogni anno tra gli 1,5 e 1,8 milioni di tonnellate siderurgiche. Le bramme sono state scaricate in questi ultimi giorni nella città friulana, nello specifico componenti di lunghezza compresa tra i 4 e i 12 metri, tutte provenienti dall’Ucraina. Si tratta di semilavorati siderurgici, materia prima che dovrà essere poi trasferita sui camion, poi sui treni e infine verrà consegnata alle aziende della regione che ne hanno bisogno. Nuove gru consentono di scaricare piastre di acciaio grazie a magneti di grandi dimensioni, una tecnica che viene considerata innovativa e che velocizza le stesse movimentazioni di merce.

La compagnia portuale di Monfalcone  gestisce circa il 75% dei volumi totali dello scalo (il secondo in tutta la regione dopo Trieste), specializzato nella movimentazione di project cargo, prodotti forestali, rinfuse solide, legname, prodotti legati all'industria metallurgica ed alle merci in genere che non sono trasportate tramite container. In queste ultime ore, l'infrastruttura ha anche sottoscritto un protocollo sul progetto europeo "Smooth Ports" per garantire una maggiore sostenibilità dello scalo. All’iniziativa hanno partecipato anche l’Autorità portuale di Nantes-Saint Nazaire, quella del Mar Tirreno Settentrionale e la Regione di Varna sul Mar Nero.