Webuild, nuovo contratto per il raddoppio della Messina-Catania

Oltre 1 miliardo di Euro per la linea ferroviaria ad alta capacità

Ferrovie dello Stato ItalianeFerrovie dello Stato Italiane

Il gruppo Webuild contribuisce allo sviluppo infrastrutturale e della mobilità sostenibile della Sicilia, creando nuovo lavoro per la filiera locale. Lo fa aggiudicandosi il contratto per la progettazione esecutiva e l’esecuzione dei lavori del secondo lotto funzionale Taormina-Giampilieri, raddoppio della linea ferroviaria ad alta capacità Messina-Catania nella tratta Giampilieri-Fiumefreddo. Il contratto vale 1,003 miliardi di Euro: il progetto, commissionato da Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane), sarà realizzato dal gruppo Webuild, capofila del consorzio con una quota del 70%, insieme a Pizzarotti (30%).

I lavori del secondo lotto funzionale prevedono la realizzazione di una nuova linea ferroviaria lunga complessivamente circa 28,3 km, comprese le opere civili, l’armamento, l’elettrificazione, il segnalamento e le telecomunicazioni, e la costruzione di 2 gallerie naturali a singola canna, 6 a doppia canna e 7 viadotti. Il secondo lotto funzionale Taormina-Giampilieri è parte di una nuova linea ferroviaria nella tratta Messina-Catania che si allaccia a quella esistente prima dell’attuale stazione di Fiumefreddo per ricollegarsi poi all’esistente stazione di Giampilieri.

Il percorso della nuova linea si sviluppa prevalentemente in galleria e, rispetto alla linea esistente, a maggior distanza dalla costa. Dal punto di vista funzionale la nuova linea prevede un nuovo posto di movimento a Fiumefreddo, una nuova stazione a Taormina interamente in sotterraneo, 5 nuove fermate all’aperto e il mantenimento dell’esistente stazione di Letojanni.

Il gruppo Webuild in Sicilia sta realizzando anche il raddoppio della linea ferroviaria Bicocca-Catenanuova, parte della linea ferroviaria Palermo-Catania che permetterà di collegare le due principali città siciliane ad una velocità massima di 200 km/h. La tratta Bicocca-Catenanuova, del valore di 192 milioni di Euro e realizzata da un consorzio guidato dal gruppo Webuild, conta 430 dipendenti diretti e indiretti e una filiera di circa 200 imprese tutte italiane e principalmente locali.

Sia il progetto Palermo-Catania che il nuovo progetto oggi aggiudicato nella tratta Catania-Messina rientrano nell'iniziativa per lo sviluppo della mobilità sostenibile promossa dall'Unione Europea per realizzare il sistema dei Corridoi europei TEN-T, che collegherà e migliorerà i collegamenti nel continente. Un programma di sviluppo infrastrutturale che vede il gruppo Webuild, leader mondiale nel settore della mobilità sostenibile con un track record di 13.637 km di ferrovie e metropolitane realizzate, già impegnato in Italia su progetti come il Terzo Valico dei Giovi, linea ad alta velocità-capacità (AV-AC) che permetterà il collegamento tra Genova e Rotterdam, lungo il Corridoio Reno-Alpi, e la linea AV-AC tra Napoli e Bari.