Ferrovie. Alstom rafforza la sua presenza in Marocco

Firmato un nuovo protocollo con operatore Oncf

Ferrovie dello Stato ItalianeFerrovie dello Stato Italiane

È il Marocco il nuovo Paese a cui guarda con grande attenzione il Gruppo ferroviario Alstom. La compagnia ha infatti concluso un accordo con Oncf (Office National des Chemins de Fer), operatore marocchino che ha firmato un protocollo con la divisione locale della stessa azienda. In questa maniera Alstom Marocco diventa il principale manutentore delle locomotive elettriche di nuova generazione. Bisogna ricordare che nella Nazione africana esiste una joint venture già ben sviluppata, meglio nota come Maloco. Nel 2018, il Gruppo si è aggiudicato la fornitura di 30 mezzi ferroviari, un contratto che si sta sviluppando da quel momento. Da tre anni a questa parte ci sono state quindici consegne di locomotive in Marocco, nello specifico le cosiddette "Prima M4", dieci delle quali entrate in servizio commerciale ufficiale con il normale trasporto di merci e passeggeri. La potenza nominale è di 5,5 megawatt, senza dimenticare la velocità massima che può essere raggiunta, vale a dire 160 chilometri orari.

Una delle dotazioni più interessanti, inoltre, è quella dell’Etcs, sigla che sta ad identificare l’European Train Control System. Il ciclo di vita ha un basso costo ed il design modulare contribuisce a conferire altri vantaggi rilevanti. Nourddine Rhalmi, Presidente di Alstom in Marocco, ha così commentato gli ultimi aggiornamenti in merito: “La firma di questo protocollo consolida la nostra partnership con ONCF e rafforza la fiducia reciproca tra di noi. Sono sinceramente grato per la dedizione che il team del progetto ha dimostrato durante questo periodo, in particolare dato il contesto molto complicato della salute pubblica. Perseguiremo la nostra partnership di lunga data con il cliente e nel paese al fine di contribuire allo sviluppo dell'infrastruttura ferroviaria del Marocco”. La joint venture è ora destinata a rafforzarsi ancora di più nei prossimi mesi ed anni.