Battisti (Fs): "Trenitalia vuole creare valore in Spagna"

L'ad ha rilasciato un'intervista alla stampa locale

Ferrovie dello Stato ItalianeFerrovie dello Stato Italiane

La presenza in Spagna del Gruppo Ferrovie dello Stato sta per essere potenziata, come emerso in una intervista rilasciata dall’ad Gianfranco Battisti al quotidiano locale “Expansion”. Le parole di Battisti sono state chiare come non mai, l’obiettivo di Trenitalia è quello di creare nuove valore per il sistema ferroviario della Nazione iberica. Il consorzio ILSA, composto da Trenitalia e Air Nostrum, è stato selezionato da ADIF, il Gestore dell’infrastruttura ferroviaria spagnola, come primo operatore privato ad accedere nel mercato iberico. L’amministratore delegato ha ricordato l’influenza del covid sugli ultimi risultati finanziari, ma ora si punta ad apportare conoscenze e know-how in territorio spagnolo. Fs guarda al futuro, con i prossimi cinque anni che dovranno essere caratterizzati dal 20% delle entrate economiche che dipenderanno dai mercati internazionali. Non c’è soltanto la Spagna tra i Paesi da osservare con attenzione, ma anche l’Asia (Arabia Saudita e Thailandia in primis), cercando di individuare obiettivi strategici di primo livello. 

La priorità è quella di modificare le percentuali dei passeggeri che optano maggiormente per i treni, visto che nel 2015 per spostarsi da Roma a Milano ci si affidava alle ferrovie nel 61,6% dei casi, mentre nel 2018 questa percentuale era cresciuta fino al 70%. L’ingresso del Gruppo Fs nel mercato iberico dell’alta velocità risale alla fine del 2019. L’inizio del servizio commerciale è previsto per gennaio 2022 e avrà una durata decennale. Il consorzio ILSA offrirà 32 collegamenti giornalieri sulla rotta Madrid - Barcellona (16 in ciascuna direzione). La rotta Madrid - Valencia avrà otto collegamenti al giorno, sette saranno quelli sia fra Madrid e Malaga sia fra Madrid e Siviglia. Da Madrid ad Alicante, invece, ci saranno quattro collegamenti giornalieri, incrementabili durante le settimane estive di punta. Il treno scelto da ILSA è il Frecciarossa 1000 fabbricato con tecnologie ecosostenibili e dotato di design aerodinamico. Le cinque rotte aggiudicate saranno servite grazie a una flotta di 23 treni.