Peugeot è il marchio commerciale preferito dai francesi

Guida la classifica davanti ai brand della grande distribuzione

Anas Anas

Leoni del nostro tempo: lo slogan del Gruppo automobilistico francese Peugeot fa riferimento al simbolo di questa azienda, per l’appunto l’animale che si nota nel logo ufficiale. E Peugeot è tornata appunto a “ruggire” nel proprio Paese, visto che in questo inizio di 2021 è stata votata come marchio preferito dai cittadini transalpini. La classifica di questo particolare sondaggio è guidata proprio dalla compagnia parigina, seguita a ruota da Intermarché e Leclerc. Al contrario, Renault è rimasta piuttosto indietro nell’elenco, nonostante una buona rimonta che non ha permesso di raggiungere il “podio”. Ma di quale gradimento si sta parlando nello specifico? Lo studio è stato condotto da Posternak-Ipsos, società specializzata in analisi e ricerche di mercato. L’obiettivo era quello di intuire l’indice dell’immagine aziendale in Francia. Il primato apparteneva alla stessa Peugeot anche nel 2019, ma era stato perso nel corso del tempo, dunque si tratta di un ritorno alle origini.

Il successo nell’immaginario collettivo francese è stato assicurato da modelli molto apprezzati, come ad esempio la 3008, ma non solo. Si tratta della conferma di come in questa Nazione, il settore delle quattro ruote sia in grande spolvero. Per i francesi, infatti, l’automotive va premiato rispetto alla grande distribuzione, comparto di cui Intermaché e Leclerc fanno parte. Altri spunti interessanti? In questa classifica speciale, il quarto posto è stato ottenuto da Michelin, mentre al sesto posto figura un’altra società automobilistica, vale a dire Citroën. La già citata Renault, invece, si è dovuta accontentare di un quindicesimo posto, conseguito con una riconquista importante di punti e posizioni. In fondo all’elenco, poi, si trova Sncf, una delle principali aziende pubbliche francesi che si occupa di ferrovie e che non ha convinto gli intervistati. A questo punto Peugeot dovrà fare di tutto per mantenere questa leadership così invidiabile.