info

Transport press agency

directions_carFinalmente il "bonus bici" diventa denaro sonante. Dal 3 novembre piattaforma attiva per ottenere lo sconto

Sarà possibile generare un buono per risparmiare il 60% del prezzo

Il bonus bici annunciato dal governo giallorosso con squilli di tromba e fanfare sta per diventare una realtà. Ovvero trasformarsi in denaro contante nelle tasche dei cittadini visto che, finora, chi ha comprato un mezzo a due ruote, anche elettrico o con la pedalata assistita, i soldi li ha messi di tasca sua e di rimborso non ha visto l'ombra. Ora il ministero dell'Ambiente ha trovato la quadra e dal 3 novembre il sistema di incentivi dovrebbe andare a regime (condizionale d'obbligo). Così fino a martedì due novembre tutti coloro che hanno già acquistato un prodotto dal 4 maggio al 2 novembre stesso, possessori di una regolare fattura o scontrino parlante e di uno Spid, potranno caricare i propri documenti sulla piattaforma www.buonomobilità.it e ricevere il rimborso del 60% sul prezzo di acquisto (fino a un massimo di 500 euro).

Il secondo passo prevede la registrazione degli esercenti per il rilascio del buono mobilità. Da lunedì 19 ottobre, a partire dalle ore 9, potranno registrarsi sulla piattaforma web tutti i negozianti che vendono i mezzi oggetti del bonus: biciclette nuove o usate, sia tradizionali che a pedalata assistita; handbike nuove o usate; veicoli nuovi o usati per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica, come monopattini, hoverboard, segway; servizi di mobilità condivisa a uso individuale, esclusi quelli mediante autovetture. "La registrazione da parte dei negozianti sulla piattaforma del buono mobilità è necessaria per partecipare al programma che eroga agevolazioni fino al 60% del valore del mezzo acquistato con un buono che comunque non può superare i 500 euro" spiega il ministero dell'Ambiente che gestisce l'incentivo.

Una procedura che dovrebbe semplificare anche chi acquista una due ruote dal 3 novembre. Quando la piattaforma sarà aperta agli acquirenti chi non ha ancora comprato potrà chiedere la generazione del buono da utilizzare per ottenere lo sconto presso l'esercente prescelto tra coloro che si sono iscritti sulla piattaforma web. Lo sconto sul prezzo sarà dunque immediato in negozio a patto che il venditore sia regolarmente iscritto. Questo gli consentirà di ottenere il rimborso direttamente dallo Stato.