Insegnare norme sicurezza stradale praticando attività sportiva

La formazione dal 12 al 16 aprile 2021 in occasione del GP di F1 ad Imola

"Giovani campioni della sicurezza stradale" – "Young Safety Champions" è il nuovo modulo formativo di Automobile Club d’Italia, realizzato nell’ambito del progetto Aci-Fia (Federazione internazionale dell’automobile) per sviluppare l’apprendimento e l’attuazione dei comportamenti corretti, in tema di educazione stradale, attraverso i valori comuni con la pratica sportiva. Il progetto, pensato per essere operativo già in occasione del GP di F1 ad Imola, mira a far conoscere una realtà sportiva che fa parte della tradizione culturale del territorio, dove i valori di sport e mobilità vanno di pari passo in perfetto connubio. La formazione, attraverso webinar della durata di un'ora tenuti da docenti dell’Aci, si svolgerà dal 12 al 16 aprile 2021 e coinvolgerà oltre 1.000 studenti delle scuole primarie dell’Emilia Romagna. Il progetto, studiato in primis per gli studenti del Comune di Imola, è stato, poi, allargato anche a quelli della Regione. Tre gli obiettivi:

  1. diffondere la cultura della sicurezza stradale attraverso la promozione dell’attività sportiva;
  2. valorizzare gli elementi educativi dello sport come esempio di benessere fisico, equilibrio psichico e convivenza sociale;
  3. sensibilizzare gli studenti al concetto di mobilità sicura e sostenibile, rispetto delle regole, delle persone e dello spazio.

Tra i diversi argomenti trattati: i comportamenti corretti rendono più sicuri e consapevoli; cosa fare per migliorare la mobilità in strada; il valore del tempo condiviso e rispettato; la segnaletica stradale; sicurezza significa anche tutela dell’ambiente e la disabilità nello sport e sulla strada.

"Combinare sport e sicurezza stradale è una chiave importante per educare i ragazzi a comportamenti corretti nella vita di tutti i giorni -ha affermato Federico Bendinelli, presidente dell’Automobile Club Bologna. Nello sport come sulla strada esistono delle regole e solo chi le rispetta vince sempre".

"Per il nostro Autodromo, insieme al sindaco Panieri, ci siamo posti l’obiettivo di realizzare percorsi di formazione e di educazione per i giovani, in ambito di sicurezza stradale e di approccio allo sport -ha dichiarato Elena Penazzi assessore con delega all’Autodromo. Accogliamo, quindi, con grande entusiasmo questo progetto, che vedrà protagonisti gli studenti del nostro territorio proprio nella settimana del Gran Premio di F1. È giusto che nuove generazioni si riavvicinino alla nostra bellissima struttura e ne possano riconoscere il valore e l’importanza. Lavoriamo con il presidente dell’Autodromo Gian Carlo Minardi e con il direttore Pietro Benvenuti per nuove opportunità dedicate ai ragazzi, attraverso corsi e momenti ludico-educativi in presenza, non appena la pandemia ce lo consentirà".

Il progetto, realizzato da Aci e dall’Automobile Club di Bologna in collaborazione con l’assessorato Autodromo, Turismo e Servizi al cittadino della Città di Imola, si avvale del patrocinio del ministero dell’Istruzione e dal prossimo anno farà parte dell’offerta formativa presente sul portale Edustrada.it.

Quando

Dove