Rc auto, Assoutenti chiede il rating delle assicurazioni

L'associazione chiede in commissione Finanze il giudizio sulle migliori compagnie e controllo degli atti Ivass

Rating delle migliori assicurazioni e controllo dei consumatori sugli atti e sull’attività dell’Ivass. È questa la richiesta di Assoutenti che, insieme ad altre 7 associazioni del Cncu, il Consiglio nazionale dei consumatori e degli utenti, è stata ascoltata nel corso dell’audizione sul disegno di legge 2104 in materia di rc auto in commissione Finanze della Camera.

"Abbiamo chiesto la creazione di una specifica piattaforma che assegni un rating alle imprese assicuratrici, valutandone correttezza, condizioni di vendita delle polizze, tempi di liquidazione dei risarcimenti, e altri elementi utili agli utenti nella scelta della compagnie con cui assicurare la propria autovettura - spiega in una nota Stefano Mannacio, responsabile assicurazioni e ambiente di Assoutenti - Le associazioni dei consumatori chiedono inoltre da tempo una riforma radicale della governance dell’Ivass e la possibilità di controllare gli atti dell’organo di vigilanza, eliminando un segreto istruttorio assoluto quanto ingiustificato".

"Abbiamo presentato alla Camera un pacchetto di proposte per disboscare il mercato da clausole vessatorie, superare il fallimentare indennizzo diretto, introdurre la portabilità del certificato assicurativo e incrementare la concorrenza tra imprese, in modo da portare ad una strutturale riduzione dei costi delle polizze che oggi scendono meno di quanto dovrebbero e continuano ad essere caratterizzate da andamenti anomali a livello territoriale", aggiunge Furio Truzzi, presidente di Assoutenti.

Mobilità.news elenca di seguito le proposte presentate da Assoutenti per riformare l’rc auto: