Adm-Capitaneria di Porto: siglato disciplinare di servizio

Per sdoganamento in mare di container

Fincantieri

Siglato oggi dal dirigente dell’Ufficio delle dogane di Brindisi, Vito De Benedictis, e dal comandante del porto di Brindisi, capitano di Vascello (CP) Fabrizio Coke, il disciplinare di servizio per la sinergica attività di collaborazione per il controllo e monitoraggio del traffico marittimo nell’ambito delle operazioni di sdoganamento in mare.

L’iniziativa rientra tra i processi di innovazione strategica intrapresi da Adm per rendere gli scali portuali maggiormente competitivi, rappresentando un’opportunità offerta agli operatori economici per lo snellimento delle pratiche doganali attraverso la presentazione anticipata delle dichiarazioni doganali rispetto all’arrivo della nave.

Mediante l’ausilio di sistemi informatici all’avanguardia (Automatic Identification System - Pelagus/Long Range Identification and Tracking) sarà assicurato il monitoraggio sulla corretta navigazione (rotte dirette al porto senza scali intermedi) delle navi beneficiarie dello sdoganamento in mare.

La specifica semplificazione doganale, facente parte del più ampio e articolato progetto teso alla realizzazione di una piattaforma logistica nazionale, volta alla semplificazione ed informatizzazione dei procedimenti amministrativi, riguarda le spedizioni di merci containerizzate, il traffico Ro-Ro (Roll-on/Roll-off), le navi “car-carrier” e le merci alla rinfusa mono cliente diverse da quelle sottoposte ad accisa, e consentirà la riduzione dei tempi e dei costi relativi al ciclo di import/export e l’efficientamento della componente logistica connessa alla movimentazione delle merci nel porto.