Msc aggiorna gli itinerari per Mediterraneo e Nord Europa

Nei nuovi piani rientrano dieci porti d'imbarco che permetteranno agli ospiti di raggiungere gli scali più vicini a casa

Fincantieri

Msc Crociere annuncia di avere aggiornato gli itinerari nel Mediterraneo e in tutta Europa per la prossima estate. Le navi che offrono questi itinerari opereranno sotto lo stesso protocollo di salute e sicurezza di Msc Crociere, riconosciuto come uno dei più efficaci al mondo, che ha già consentito a più di 60.000 ospiti di godersi una vacanza in pieno relax e con la sensazione di una ritrovata normalità, sin dalla ripartenza avvenuta nell’agosto 2020 a bordo di Msc Grandiosa.

"Oggi sappiamo quali sono le destinazioni e i porti europei che possiamo raggiungere quest'estate - spiega Gianni Onorato, chief executive officer di Msc Cruises - Abbiamo, dunque, potuto aggiornare e rinnovare gli itinerari della stagione estiva per consentire agli ospiti di prenotare in piena fiducia le vacanze sulle nostre splendide navi. In Msc Crociere non vediamo l'ora di dare il benvenuto sia ai nostri passeggeri più affezionati che ai nuovi ospiti che saliranno a bordo delle nostre navi quest'estate - prosegue Onorato - Siamo sicuri che potremmo offrire loro una vacanza memorabile, rilassante e, soprattutto, sicura. Inoltre - aggiunge Onorato - sono fiducioso che nelle prossime settimane saremo in grado di arricchire ulteriormente alcuni di questi itinerari, aggiungendo altre navi in base agli aggiornamenti sulle nuove destinazioni turistiche che, in particolare in Spagna e Francia, si renderanno disponibili a ricevere navi e visitatori".

Tre navi nel Mediterraneo Occidentale

Tre navi sono destinate al Mediterraneo occidentale, con scalo in Italia e a Malta.

Msc Seashore alla fine di luglio entrerà a far parte della flotta Msc Crociere e diventerà la nuova ammiraglia della compagnia: dal 1° agosto al 31 ottobre offrirà crociere di 7 notti con scalo nei porti italiani di Genova, Napoli e Messina, oltre a La Valletta a Malta, Barcellona in Spagna e Marsiglia in Francia.

Tre navi nel Mediterraneo Orientale

Msc Crociere schiererà per la prossima stagione estiva tre navi nel Mediterraneo orientale, con scali in Italia, Grecia, Croazia e Montenegro. Una serie di itinerari in partenza da Trieste, Venezia e Bari, e scali al Pireo (Atene) e in alcune delle più belle isole greche, Kotor (Montenegro), Dubrovnik e Spalato (Croazia).

Regno Unito

La serie di crociere in Europa del Nord prevede crociere nazionali nel Regno Unito dal 20 maggio, quando l'ammiraglia della linea Msc Virtuosa effettuerà la sua stagione inaugurale offrendo mini-crociere da Southampton con scalo a Portland nel Dorset, nella cosiddetta Jurassic coast. Dal 12 giugno effettuerà crociere di 7 notti da Southampton con imbarco a Liverpool, Greenock per Glasgow e con scali a Portland e a Belfast. Si tratta di crociere destinate ai soli residenti britannici. Le crociere sono aperte a ospiti vaccinati e non vaccinati e a tutti gli ospiti saranno sottoposti al test prima dell'imbarco.

Germania

Sempre in Europa del Nord, l'altra meta è la Germania. Considerando l'attuale incertezza sui tempi di riapertura dei porti locali, le navi Msc Crociere dovranno ritardare l'inizio della loro stagione estiva fuori dai porti tedeschi fino al 15 giugno. Allo stesso tempo, Msc Crociere ha annunciato oggi di aver pianificato gli itinerari di Msc Seaview con base a Kiel (Germania), a partire dal 19 giugno, al posto di Msc Virtuosa. Inoltre, sono stati pianificati gli itinerari di Msc Preziosa a partire dal 21 giugno da Amburgo (Germania) e di Msc Musica dal 20 giugno da Warnemunde (Germania), se sarà possibile accedere ai porti tedeschi. Le tre navi sono destinate ad offrire crociere di 7 e più notti con itinerari verso i fiordi norvegesi o le capitali del Baltico, come da programma attuale.

"Siamo estremamente orgogliosi di poter offrire ai nostri ospiti e agli agenti di viaggio partner una scelta sempre più ampia per la prossima estate di crociere in Mediterraneo e nel Nord Europa. Nella nostra flotta saranno presenti alcune delle nostre navi più innovative - aggiunge il ceo Onorato - Per rendere ancora più facile e sicuro l’accesso, abbiamo aumentato tutti i porti d'imbarco per le nostre destinazioni. Dall’Italia Msc Crociere offrirà ai suoi ospiti fino a 10 diversi porti d'imbarco. Anche se queste navi rappresentano solo una parte della nostra flotta - precisa Onorato - tra esse sono inclusi anche i nostri due ultimi gioielli, Msc Virtuosa e Msc Seashore, che entreranno in servizio per la prima volta nel 2021. La loro presenza in questa fase di ritorno alla navigazione testimonia la nostra volontà di offrire agli ospiti la migliore offerta di crociera possibile. Per questo abbiamo confermato il nostro programma per la costruzione di nuove navi per i prossimi anni e siamo in attesa di un graduale ritorno all’operatività dell’intera flotta nel corso della prossima stagione invernale".

"Gli ospiti che hanno un voucher per le nostre crociere - dice ancora Onorato - cancellate a causa della pandemia globale, hanno aspettato a lungo per conoscere date e destinazioni degli itinerari. Sono lieto di dire che ora possono guardare avanti con fiducia verso un'incredibile vacanza a bordo di una delle navi di Msc Crociere già quest'estate o nella prossima stagione invernale".

Msc Crociere ha anche confermato la cancellazione dei suoi viaggi previsti nei Caraibi dai porti degli Stati Uniti fino al 30 giugno compreso. Gli ospiti colpiti da uno qualsiasi dei cambiamenti saranno contattati dal loro consulente di viaggio o da Msc Crociere: per loro è previsto il Voucher future cruise pari al valore del pacchetto crociera Msc prenotato e pagato, oltre a un credito a bordo rimborsabile fino a 200 euro a cabina. Il voucher avrà una validità di 18 mesi dalla data di emissione: gli ospiti avranno la possibilità di riprogrammare la loro vacanza su uno degli itinerari annunciati oggi, uguali o simili a quelli prenotati inizialmente. Le condizioni di prenotazione flessibili saranno applicate a tutte le prenotazioni effettuate prima del 31 maggio.