Vespa festeggia 75 anni con 19 milioni di esemplari prodotti

La celebrazione avviene con una GTS 300 nella serie speciale 75th assemblata nello storico stabilimento di Pontedera

Ferrovie dello Stato ItalianeFerrovie dello Stato Italiane

Vespa festeggia 75 anni e raggiunge il traguardo dei 19 milioni di esemplari prodotti. La Vespa che celebra i 19 milioni è una GTS 300 nella serie speciale 75th ed è stata assemblata nello stabilimento di Pontedera, dove Vespa è prodotta ininterrottamente dal 1946. Quello di Vespa è qualcosa in più di un semplice compleanno, visto che lo scooter ha accompagnato le vite di tanti giovani (e non solo) incarnando i sentimenti e il desiderio di libertà. La Vespa è oggi uno di quei rari prodotti che fanno stabilmente parte del paesaggio della nostra vita quotidiana. Questo momento straordinario, fanno sapere dall'azienda di Pontedera, arriva mentre Vespa vive uno dei momenti più luminosi della sua storia: commercializzata in 83 paesi in tutti i continenti è oggi il veicolo a due ruote più famoso e amato al mondo.

A metà degli anni 2000 la produzione annua di Vespa era attestata intorno alle 50 mila unità: da allora una crescita costante e spettacolare l’ha portata a superare quota 100mila nel 2007 e le 200mila dal 2018. Allo scoccare dei suoi 75 anni Vespa è più che mai un marchio globale, tra i più noti del made in Italy, una vera cittadina del mondo che è prodotta in tre siti produttivi: Pontedera, la cui produzione è destinata all’Europa, all’America e a tutti i mercati occidentali; Vinh Phuc, in Vietnam, che serve il mercato locale e i paesi del Far East e in India, nel modernissimo impianto di Baramati, aperto nel 2012, dal quale escono le Vespa per il mercato indiano e del Nepal.

Per il suo 75° compleanno Vespa si presenta in una serie speciale Vespa 75th, disponibile per Vespa Primavera (nelle cilindrate 50, 125 e 150 cc) e per Vespa GTS (nelle cilindrate 125 e 300 cc), limitatamente al 2021. La scocca di Vespa 75th si colora dell’inedito metallizzato Giallo 75th che, studiato espressamente per questa serie, reinterpreta in chiave contemporanea cromie in auge negli anni Quaranta. Sulle fiancate e sul parafango anteriore compare il numero 75 in una tonalità più accentuata, a creare un elegante tono su tono, come anche nella vista frontale dove la tradizionale cravatta è rifinita in tinta opaca giallo pirite.