info

directions_boatIl mondo degli yacht a Genova vale 8.800 euro al giorno

In uno studio Ambrosetti, l'impatto economico dei superyacht nel 2019 è stato di 369 milioni

Il mondo degli yacht e dei superyacht continua a riservare sorprese. Dopo l'exploit al Salone Nautico di Genova, pochi giorni fa, adesso è uno studio di The European house - Ambrosetti, commissionato da Genova for yachting, l'associazione che raccoglie gli operatori della nautica professionale nel capoluogo ligure, a rivelare alcuni dettagli importanti sul mondo e sull'industria nautica.

Lo studio rivela che un giorno di permanenza a Genova di un superyacht, fra i 36 e i 50 metri, dall'accoglienza di marine, cantieri di refit e riparazione, agenzie fino alle spese degli equipaggi e degli armatori in ristoranti, hotel e negozi, genera un impatto sul territorio di 8.805 euro al giorno. Il valore aumenta con il crescere della lunghezza delle imbarcazioni, fino a oltrepassare i 45 mila euro se lo yacht supera i 75 metri.

Complessivamente, visto che a Genova nel 2019 le aziende del settore hanno gestito 1.800 toccate di yacht e accolto imbarcazioni dai 15 metri in su nelle proprie strutture, tra cantieri, marine e agenzie, per 46.350 giorni, con circa 7 mila membri di equipaggio che hanno vissuto in città, l'impatto economico totale sull'intera filiera nel 2019 è stato di 369 milioni. Poco meno di quello di crociere e traghetti (che si aggira fra 374 e 433 milioni) e più di quello di Genoa e Sampdoria (162 milioni). E le ricadute occupazionale arrivano a 2.000 unità. In sostanza, accogliere e curare questa grandi imbarcazioni si rivela sempre più un'opportunità di sviluppo per tutta la città, almeno stando a quanto dicono i dati elaborati dallo studio di Genova for yachtng.

"La nostra è un'attività che ha origine nel porto, dove arrivano e vengono accolte le imbarcazioni ma l'impatto socio-economico crea benefici in città e sul territorio con un rapporto di un terzo e due terzi: ogni euro attivato dall'attività diretta ne genera altri due di indiretto e indotto sul territorio", sottolinea Giovanni Costaguta, presidente di Genova for yachting.