Bolzano Sud, nuova stazione di rifornimento di idrogeno per autobus

Saranno 12 i nuovi mezzi che rafforzeranno la flotta

Ferrovie dello Stato ItalianeFerrovie dello Stato Italiane

A Bolzano, Sasa continua a puntare sull'idrogeno: nei prossimi mesi, 12 nuovi autobus a idrogeno rafforzeranno la flotta sostenibile della società di trasporto pubblico locale. Per questo motivo è già in costruzione presso il deposito di Bolzano Sud un'apposita stazione di rifornimento di idrogeno. "Il nostro piano di investimento nel settore dell'idrogeno si fonda su tre pilastri: investimenti nella tecnologia, in nuovi mezzi e in infrastrutture. La costruzione della nuova stazione di rifornimento è un passo importante, perché ci permette di portare in Alto Adige anche ulteriore know-how in questo settore strategico", afferma l'assessore alla mobilità Daniel Alfreider. "Per adesso riforniamo i nostri autobus a idrogeno presso la stazione gestita dall'Istituto per innovazioni tecnologiche di Bolzano (IIT) - spiega la direttrice di SASA Petra Piffer - ora che la nostra flotta di mezzi ad idrogeno sta crescendo, è importante per noi essere in grado di rifornire gli autobus direttamente al deposito. Questo ci permette di essere più efficienti". La nuova infrastruttura nasce all'interno dei progetti Jive e Mehrlin, finanziati dall'Ue, che prevedono il potenziamento della mobilità a idrogeno e la costruzione di stazioni di rifornimento di idrogeno per le flotte di autobus. Responsabile della costruzione è la Wolftank Dgm. I costi sono sostenuti dalla Provincia di Bolzano e dai progetti dell'Unione Europea. "I lavori dovrebbero essere completati entro la fine di giugno - conclude Petra Piffer - poi anche la nuova flotta sarà consegnata e pronta all’uso". L’acronimo Sasa sta ad indicare la Società Autobus Servizi d’Area. Si tratta della società concessionaria per il trasporto pubblico su strada (autobus) nelle aree urbane e suburbane delle città Bolzano, Merano, Laives e tra Merano e Lana. Insieme alla Sad che gestisce tutto il sistema dei trasporti extraurbani e alle tratte locali di Trenitalia fa parte del Sistema di trasporto integrato dell'Alto Adige (Verkehrsverbund Südtirol) che comporta per esempio l'emissione di biglietti validi su tutta la rete.