Itabus. Fit-Cisl: "bene player lunga percorrenza su autobus"

"Ora contratto di lavoro" dichiara il sindacato in una breve nota

Anas Anas

"Accogliamo con favore l’annuncio di un nuovo operatore nazionale che entra nel mercato dei viaggi a lunga percorrenza su autobus e che, come annunciato dalla stampa, andrà a creare nuovi posti di lavoro". È quanto dichiara Fit-Cisl in una nota.

Il sindacato aggiunge inoltre che: "È, però, necessario avviare un percorso di confronto finalizzato ad instaurare un sistema di relazioni sindacali partecipato e basato sulla sistematicità di analisi utili anche a creare i presupposti per un servizio di elevata sicurezza (safety) e di qualità. Il settore dei viaggi a media e lunga percorrenza ha subito pesantemente gli effetti negativi della pandemia in termini di un quasi totale azzeramento dei servizi, con ricadute negative anche sul mondo del lavoro, per cui la nascita di Itabus è certamente un fatto positivo per utenza e lavoratori. Occorre però avere sin da subito un confronto con i rappresentati dei lavoratori, al fine di definire le norme di impiego, i trattamenti normativi ed economici che saranno applicati alle lavoratrici ed ai lavoratori dipendenti. Questo a tutela non solo dei dipendenti, ma anche degli utenti che sapranno in questo modo che Itabus compete sulla qualità del servizio offerto e non sui diritti dei lavoratori".