Oppo sta lavorando al progetto della propria auto elettrica

Molti gli indizi che fanno pensare ad un forte interesse

Smartphone ed autovetture hanno più punti in comune di quelli che si potrebbero immaginare. Ne è un chiaro esempio quanto stanno cercando di fare due multinazionali importanti come Huawei e Xiaomi, destinate a lanciare sul mercato la loro vettura elettrica. Lo stesso discorso vale per Oppo: il nome è quello dell’azienda cinese di elettronica di consumo con sede a Dongguan che produce telefoni, dispositivi audio, power bank, lettori multimediali e altri prodotti elettronici. In base a quanto riferito dai media dell’ex impero celeste, ci sarebbero state diverse assunzioni di personale negli ultimi giorni per dare impulso al progetto legato al settore automobilistico. Le parole dell’amministratore delegato di Oppo, Tony Chen, sono la chiara testimonianza che qualcosa sta bollendo in pentola: "Anche nella produzione di auto, ci concentreremo su aree in cui l’azienda può funzionare bene. Se le case automobilistiche non possono costruire buone vetture e Oppo ha la forza per farlo, proveremo in futuro". Il manager avrebbe discusso con il produttore Catl, specializzato in produzione di batterie, nonostante il condizionale sia d’obbligo come è facile intuire. Un altro dettaglio interessante è quello secondo cui ci sarebbe un gruppo di lavoro formato da esperti della guida autonoma. Non meno interessante è quanto pubblicato da Oppo nelle settimane recenti, vale a dire i brevetti sulla guida autonoma: si sta parlando di telecamere, dispositivi per misurare in modo accurato le distanze ed altre apparecchiature elettroniche che hanno a che fare con il posizionamento del veicolo. La struttura da sfruttare per i primi test sarà ricercata in Cina, nello specifico a Chengdu. Il progetto non è di semplice realizzazione, come ha ben dimostrato il caso di Apple, però le intenzioni sono molto chiare ed il marchio asiatico potrebbe essere presto associato anche all’automotive.