info

directions_carAutobus a metano per la mobilità green del Friuli

La Regione aderisce al piano strategico nazionale che ha una dotazione di 250 milioni l'anno

Il Friuli Venezia Giulia punta al rinnovo degli autobus per il trasporto pubblico locale con i mezzi a metano. A partire dal 2024, avverrà il cambio di passo, ma intanto la Regione sta valutando quali tecnologie possono essere utilizzate per meglio garantire sostenibilità ambientale e nuova circolazione più green. Oltre ai mezzi a metano, la giunta regionale sta prendendo in considerazione anche altre tecnologie di alimentazione, compatibilmente con gli sviluppi della tecnologia sostenibile e del suo mercato. 

In sintesi, questo della svolta green è l'obiettivo della scheda tecnica approvata con delibera dalla giunta regionale, su proposta dell'assessore regionale alle Infrastrutture e territorio, Graziano Pizzimenti. In questo modo la Regione aderisce al Piano strategico nazionale della mobilità sostenibile che ha una dotazione complessiva di 200 milioni di euro per l'anno 2019 e di 250 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2020 al 2033. 

Come ha spiegato Pizzimenti "alle Regioni sono stati destinati complessivamente 100 milioni di euro per il 2019 e 150 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2020 al 2033 a valere sulle risorse del Fondo nazionale. Le risorse assegnate al Friuli Venezia Giulia ammontano a quasi 63 milioni di euro per le annualità dal 2019 al 2033 che abbiamo deciso di utilizzare per convertire il parco mezzi a metano".