Piaggio non ha bisogno di passerelle

Il segretario Uilm Genova Antonio Apa anticipa la posizione del sindacato in vista dell'incontro di lunedì con il ministro Orlando

Urbeaero Urbeaero

"Che la visita di lunedì 10 maggio, del ministro del Lavoro e delle politiche sociali, Andrea Orlando nello stabilimento Piaggio, non diventi una inutile passerella, non ne abbiamo bisogno". Inizia così il comunicato di Antonio Apa, segretario generale Uilm Genova, sulla visita in programma lunedì allo stabilimento Piaggio di Villanova d'Albenga. "L’incontro con le Rsu può essere utile nella direzione di accelerare l’iter della cessione Piaggio - prosegue il comunicato Uilm - Abbiamo già perso nove mesi per avviare la procedura di vendita: un tempo troppo lungo. Dovendo fare anche i conti con la pandemia, questo ha fatto sì che si siano allontanati altri possibili acquirenti che potevano partecipare alla gara".

"Orlando sa benissimo - aggiunge Apa - che il volume di ordini acquisito da Piaggio sia sulla parte velivolistica che sua quella motoristica, facevano parte del famoso pacchetto dei 760 milioni nel quale era incluso anche lo sviluppo del drone P1HH. Su questo aspetto è stato svolto tutto l’iter legislativo sia da parte delle commissioni che dal ministero della Difesa e dal Mise, il ministero per ,lo Sviluppo economico. Ebbene, nonostante tutto sia in regola, ancora non sono stati erogati i 160 milioni per lo sviluppo del drone. Pertanto - continua Apa - ci aspettiamo dal ministro rassicurazioni ai lavoratori e alle organizzazioni sindacali per lo sblocco delle risorse del P1HH e per l’accelerazione del percorso di vendita: due cose che non possono essere ulteriormente frenato dalla burocrazia. Diciamo questo, nonostante l’ottimo lavoro svolto fin qui dal Commissario straordinario Vincenzo Nicastro".

"Voglio ricordare al ministro - aggiunge ancora Apa - che siamo in attesa, da oltre due mesi, di una convocazione da parte del ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti per discutere le prospettive dell’azienda. Sarebbe utile un suo intervento rapido, un intervento rapido del Mise sul ministero stesso, in modo da accelerare l’incontro da noi richiesto. Incontro nel quale - dice Apa - chiederemo al ministro Giorgetti di convocare rapidamente il possibile acquirente, al quale vanno posti ritorni positivi in merito a un serio piano industriale, rilancio degli asset della Piaggio, garanzia occupazionale. Insomma tutte quelle tutele a garanzia dei lavoratori. Ecco - conclude Apa - questo mi aspetto dalla visita del ministro Orlando lunedì prossimo: che si faccia carico di tutte queste nostre richieste".