info

directions_carLotta al covid, 2,7 milioni di euro dalla Regione Lazio per i mezzi di soccorso

130 monitor defibrillatori e una nuova ambulanza per il trasporto ad alto bio-contenimento

La nuova emergenza covid sta mettendo in allarme non solo le strutture sanitarie ma anche gli addetti alla salute pubblica, primi fra tutti gli autisti e infermieri del 118 addetti al trasporto di quanti siano stati colpiti dal virus. Per questo assume grande importanza il finanziamento dei mezzi tecnologici a bordo di ambulanze stabilito dalla Regione Lazio. "Sono stati assegnati all'Ares 118 con delibera di Giunta regionale 2,7 milioni di euro per l'acquisto di 130 monitor-defibrillatori di ultima generazione per i mezzi di soccorso e di un nuovo veicolo per il trasporto ad alto bio-contenimento". Lo afferma, in una nota, Alessio D'Amato, assessore alla Sanità della Regione Lazio. "Quest'ulteriore investimento serve all'ammodernamento tecnologico e a migliorare ulteriormente la risposta alla gestione dell'emergenza covid-19. Rientra nell'ambito di un piano che prevede la completa internalizzazione dei mezzi di soccorso attualmente esternalizzati e il potenziamento della trasmissione di immagini e dati dai mezzi di soccorso alle strutture ospedaliere della rete emergenza-urgenza. Monitoreremo ora la tempestività dell'utilizzo di queste risorse nel rispetto delle procedure vigenti", aggiunge D'Amato.