Saipem e Politecnico di Milano insieme all’Osservatorio Startup Intelligence S08

Per il terzo anno consecutivo l'azienda partecipa all'iniziativa di open innovation per progetti di intelligence e scouting di startup

Fincantieri

Saipem ha rinnovato per il terzo anno consecutivo l’accordo di partnership con il Politecnico di Milano nell’Osservatorio Startup Intelligence S08, iniziativa di open innovation per progetti di intelligence e trasferimento tecnologico, scouting di startup e sviluppo di collaborazioni in molteplici settori, da quello energetico a quello industriale e delle infrastrutture. L’Osservatorio Startup Intelligence è un progetto annuale di ricerca che, da molti anni, propone un ciclo di attività di scouting, sensibilizzazione e confronto culturale su tematiche che riguardano l’open innovation e la cultura dell’innovazione sostenibile. Ad esso aderiscono diverse aziende di primaria rilevanza, enti di ricerca e di studio. La partecipazione all’Osservatorio e l’accesso alle sue attività costituiscono per Saipem un innovativo ed efficace strumento di intelligence sulle tendenze tecnologiche e industriali in atto.

Attraverso l’Osservatorio, inoltre, Saipem moltiplica le occasioni di incontro, scambio e collaborazione con startup che fanno parte dell’ecosistema italiano e internazionale, su argomenti specifici e di particolare attualità come la transizione energetica, l’economia circolare, le nuove modalità di lavoro, la sicurezza informatica e la data monetization, ovvero la raccolta, l’analisi e valorizzazione del patrimonio di dati sviluppato dall’azienda nell’ambito delle sue attività.

"L’innovazione è uno dei principali fili conduttori della storia di Saipem, interprete del cambiamento, aperta alle sfide globali che l’evoluzione ecologica richiede per traguardare un futuro più green - spiega Mario Marchionna, corporate head of technology innovation - Da sempre Saipem tiene il passo dell’evoluzione con un approccio reattivo offrendo risposte e soluzioni a esigenze sfidanti come la transizione energetica. In questo senso, l’open innovation è uno degli strumenti che meglio ci consentono di allargare il nostro orizzonte e aumentare la velocità con la quale ci muoviamo".