Asstra: urgente ripristinare piena capacità carico mezzi trasporto pubblico

In vista delle riaperture ed avanzamento campagna vaccinale

Anas Anas

Asstra, alla luce delle recenti riaperture e la conseguente mitigazione dei vincoli alla circolazione preesistenti, sottolinea l’urgenza di rivalutare l’attuale limite di carico al 50% dei mezzi di trasporto pubblico e quindi chiede di tornare alla normale capacità dei veicoli in modo da far fronte ai flussi generati dalla imminente stagione turistica, dalla riapertura delle scuole a settembre e dal ritorno a regime di tutte attività economiche.

È infatti ragionevole attendersi un incremento generalizzato della domanda di Trasporto pubblico locale già a partire da metà giugno soprattutto nei centri a vocazione turistica, per poi raggiungere il culmine a settembre con la ripresa delle attività produttive e didattiche in presenza. A questo scopo è necessario ridefinire con congruo e ragionevole anticipo il piano di rientro dei mezzi di trasporto alla completa capacità di carico (“load factor”).

Dalle montagne trentine a Palermo, passando per Venezia, Roma e Capri il buon esito della stagione turistica estiva passa anche da un sistema di trasporto capace di rispondere adeguatamente alla domanda di mobilità.

Senza un aumento della capacità di carico infatti (nonostante le risorse per servizi aggiuntivi che il Governo è in procinto di rifinanziare con il "Dl Sostegni bis") avremo difficoltà soprattutto nelle città metropolitane e nelle aree ad alto afflusso turistico a soddisfare la domanda di trasporto delle persone. In particolare nelle grandi città servite da metropolitane, vi è un’oggettiva impossibilità fisica nella sostituzione di tali sistemi di trasporto massivo con gli autobus aggiuntivi.

Sotto il profilo sanitario ricordiamo che recenti analisi a cura dei Nas dell’Arma dei Carabinieri hanno accertato che nel 96% del campione costituita da 732 verifiche su tutto il territorio nazionale, non sono stati accertati agenti virali Covid-19 a bordo dei mezzi di trasporto, a riprova della sicurezza dei mezzi e dell’efficacia delle sanificazioni ed igienizzazione che quotidianamente svolgono le aziende del sistema del Tpl in Italia.

Asstra è l’Associazione italiana di trasporto pubblico locale che rappresenta 144 aziende che offrono servizi del trasporto pubblico urbano, suburbano ed extraurbano attraverso: bus, tram, filobus, metropolitana, ferrovie locali (non appartenenti a Trenitalia SpA), navi per il trasporto lagunare e lacuale, funicolari; ma anche servizi scolastici e turistici, parcheggi, rimozione di veicoli.

L’Associazione rappresenta le istanze delle aziende di trasporto pubblico associate difende i loro diritti ed i loro interessi, sia nel contesto nazionale che in quello europeo, quindi offre servizi di consulenza in ambito legale, sindacale, tecnologico, economico-finanziario, ferroviario ed assicurativo.