Entra in produzione Aurus Senat, l'auto di lusso della Russia

È stata fortemente voluta dal presidente Putin

Anas Anas

La Russia non vuole essere da meno in nessun campo, come ben testimoniato dall’iniziativa industriale che ha riguardato nelle ultime ore questa Nazione per quel che riguarda il settore delle quattro ruote. Si sta parlando dell’auto di lusso che Mosca vuole promuovere in tutto il mondo come concorrente accreditata rispetto a quelle già in commercio. È iniziata la produzione di Aurus Senat, modello voluto con grande forza dal presidente Vladimir Putin e che dovrà rappresentare un’alternativa importante a Bentley e Rolls-Royce. Il marchio merita un approfondimento per quella che è la sua conformazione sociale. Si tratta infatti di un band di proprietà del Nami, acronimo che sta ad identificare l’istituto russo che si occupa di ricerca automobilistica e che ha dei legami molto forti con un altro Gruppo dello stesso comparto, Sollers. Sono anni che vengono annunciati questi piani produttivi e finalmente si sa qualcosa di più sulla Senat, svelata al mondo per la prima volta nel 2018. Lo stesso Putin ha contribuito fortemente a promuovere il modello utilizzandola come vettura istituzionale. Sono anche altri i dettagli che bisogna conoscere per inquadrare meglio quella che può essere definita come la Limousine simbolo dell’Est Europa. Il prezzo fissato per Aurus Senat ammonta a 18 milioni di rubli, l’equivalente di 200 mila Euro per intenderci. Le vetture da produrre dovrebbero essere comprese tra le 200 e le 300 unità, di conseguenza sono in molti a pensare che l’impatto sull’industria nazionale possa essere significativo, nonostante la novità potrebbe essere subito ben accolta. Si tratta di un’ibrida con due varianti di carrozzeria, vale a dire L600 e a passo lungo Limousine S700 (entrambe abbinate a un nuovo V8 4.4 litri ed a un cambio automatico a nove marce). L’avventura è appena cominciata e le “pagine” da scrivere sono ancora tantissime.