Trasporti in pericolo. Aumentano del 200% le carenze di autisti nel mondo

Per il trasporto passeggeri le posizioni vacanti di autisti di autobus e pullman in Europa aumenteranno del 226% nel 2021

Anas Anas

Si preannunciano tempi duri per il trasporto su gomma. Non tanto per la stretta sui propulsori quanto, inaspettatamente, per la carenza di autisti che rischia di mettere in pericolo il settore. È, infatti, previsto che la carenza di autisti di camion aumenterà di oltre un quarto nel 2021. E i divari sono destinati ad aumentare a un tasso molto più elevato in alcuni paesi: il 150% in Spagna, il 175% in Messico e il 192% in Turchia. Per il trasporto passeggeri, si prevede che le posizioni vacanti di autisti di autobus e pullman in Europa aumenteranno di un enorme 226% nel 2021. Tra le cause della carenza di conducenti, sembra esserci una sensibile riduzione nei nuovi ingressi, causati da una scarsa immagine del settore, da condizioni di lavoro che vengono percepite come difficili , mentre risulta ancora non vinta la sfida di attrarre giovani e donne. A causa di queste carenze e difficoltà, gli operatori dei trasporti e gli spedizionieri devono affrontare problemi inerenti all'aumento dei costi, difficoltà operative e clienti insoddisfatti.

"La situazione dei conducenti quest'anno è peggiore del normale, poiché molti conducenti anziani hanno smesso di lavorare l'anno scorso per evitare di contrarre il covid-19, i centri di formazione sono stati chiusi e altri hanno lasciato la professione a causa delle sfide e delle barriere imposte loro al lavoro - spiega Umberto de Pretto, segretario generale dell’Iru, l'International road transport union - Mentre cominciamo a guardare oltre la pandemia, molti operatori troveranno impossibile trovare conducenti per soddisfare la futura domanda dei clienti". Le aziende di trasporto su strada stanno già dedicando risorse significative per identificare, assumere e sviluppare i conducenti e farli operare nel rispetto degli standard di sicurezza e professionali del settore. "Non esiste una pallottola d'argento, ma una delle cose più importanti per le aziende per farlo bene è assicurarsi che i loro autisti e lavoratori abbiano le giuste competenze e soluzioni efficienti per identificare le lacune e affrontarle quando e dove necessario", aggiunge Patrick Philipp, direttore della certificazione e degli standard Iru. Secondo una ricerca del World Economic Forum infatti, il 50% della forza lavoro globale avrà bisogno di una riqualificazione entro il 2025 e con tempi brevi e concorrenza elevata, gli operatori dovranno agire rapidamente.