info

directions_carLa ricarica dell'auto elettrica si fa in casa. Arriva la Juice Box di Enel X

Due le versioni dell'infrastruttura per l'alimentazione fai da te

Basta ricerca infinita di colonnine di ricarica elettriche in giro per la città. Oggi la presa per alimentare l'auto arriva direttamente nella propria casa o nel garage. A lanciare la nuova opportunità è Enel X che propone al mercato italiano JuiceBox, l’infrastruttura di ricarica privata. Le nuove JuiceBox, interamente progettate e sviluppate in Italia, sono realizzate in plastica riciclata e si gestiscono anche da remoto attraverso l’App JuicePass di Enel X. Due le tipologie disponibili: JuiceBox Pro e JuiceBox Pro Cellular, entrambe sono dotate di connettività Wi-fi e Bluetooth, ma la seconda aggiunge la connettività cellulare Lte per garantire la connessione in qualsiasi luogo. Sono disponibili entrambi nella versione con cavo e senza cavo con una potenza fino a 22kW. La gamma JuiceBox, grazie alla funzionalità di smart charging, è in grado di adattare il suo livello di potenza in base alla disponibilità residua del contatore per rispondere al meglio alle necessità dei clienti, ed è dotata di tutte le caratteristiche di sicurezza e connettività che rendono il momento di ricarica un’esperienza semplice e sicura.

Il lancio sul mercato italiano della nuova JuiceBox dimostra il nostro impegno per lo sviluppo di soluzioni all’avanguardia per la ricarica di veicoli elettrici anche in ambito privato” ha dichiarato Augusto Raggi, responsabile di Enel X Italia. “Grazie alle funzionalità avanzate delle nuove infrastrutture domestiche è possibile caricare le auto in garage o sul posto di lavoro facilmente, in totale autonomia e sicurezza, anche da remoto attraverso l’app JuicePass e scegliere tra le offerte disponibili quella che più si adatta alle proprie esigenze. Il nostro obiettivo è quello di dare una spinta decisiva alla diffusione della mobilità sostenibile in tutto il Paese sia in ambito privato che pubblico e siamo convinti che la nuova JuiceBox rappresenti un altro importante contributo”.