Parte dalla Polonia il nuovo sistema dei pedaggi per per mezzi sopra le 3,5 tonnellate

Arriverà anche in Italia l'e-Toll che permette la riscossione elettronica: sostituirà l'attuale viaToll

Anas Anas

Parte dalla Polonia il nuovo metodo di riscossione dei pedaggi autostradali per l'autotrasporto che, tra poco, arriverà anche in Italia. Tutti i veicoli di massa superiore alle 3,5 tonnellate che transiteranno per le autostrade polacche potranno pagare i pedaggi elettronicamente, in modo più semplice e veloce, attraverso un nuovo strumento messo a punto dalle autorità di Varsavia, l’e-Toll. Lo ha comunicato il ministero delle Finanze polacco, aggiungendo che il nuovo sistema entrerà a pieno regime a giugno e sarà in vigore, nello specifico, sulle tratte selezionate di autostrade, superstrade e strade nazionali gestite dalla Direzione generale strade nazionali e autostrade del Paese slavo. Come ha ribadito Fiap, la Federazione italiana autotrasportatori professionali, che ha comunicato la novità (che sarà valida anche per gli autotrasportatori nostrani), l’e-Toll è una soluzione basata sulla tecnologia di posizionamento satellitare, e sostituirà l’attuale sistema viaToll. Per utilizzare il nuovo sistema di pedaggio elettronico occorre registrarsi via internet all’indirizzo www.etoll.gov.pl, oppure tramite i punti di assistenza clienti o operatori specializzati che offrono servizi di e-Toll presente sulle principali arterie stradali della Polonia.

Per facilitare le operazioni di iscrizione le autorità polacche hanno rilasciato una comoda scheda informativa in inglese contenente tutte le informazioni necessarie. Il caricamento dei dati al sistema può avvenire tramite app e-Toll PL per sistemi android e apple scaricabile in forma gratuita dai rispettivi store (Google Play e App Store). L’app può essere usata anche per fare dei pagamenti anticipati sull’account, monitorare il saldo ed evadere gli obblighi previsti dal sistema Sent-Geo per i trasportatori di merci sensibili (come tabacco essiccato, prodotti alcolici, farmaci ed altre merci a rischio evasione iva). In alternativa si può utilizzare un’obu, un'on board unit, acquistabile presso un punto di assistenza clienti o in una delle reti di distribuzione degli operatori obu oppure il sistema di localizzazione esterna (ELS), compatibile con il sistema polacco. Quanto al pagamento, si potrà scegliere tra l’account prepagato o il conto con pagamento posticipato con garanzia: deposito, pagamento in contanti, una garanzia bancaria o assicurativa o una fideiussione di terzi.