Nautica. Adria Ship sbarca anche in Sardegna

Si amplia la rete commerciale dell'azienda fondata nel '97

Adria Ship, la società fondata nel 1997 a Grado da Gennao Coretti e che dal 1998 rappresenta in Italia le imbarcazioni del cantiere Elan, marchio al quale nel corso degli anni si sono aggiunti quelli di Impression e dei catamarani Catana e Bali, amplia la propria rete commerciale e approda in Sardegna. Sarà infatti Nello Stinca a rappresentare Adria Ship sull’isola aggiungendo la sua professionalità costruita in 30 anni di lavoro nel mondo della nautica a quella degli altri componenti della rete commerciale, che accanto al team della sede centrale di Grado conta Nicola Zottele (Veneto), Dario Carlini (Liguria – Ponente), Cesare Ricchetti (Liguria –Levante), Franco Martinelli (Toscana), Antonio Palermiti (Lazio), Lorenzo Moncada (Sicilia). Stinca, che nel corso della sua carriera professionale si è occupato di consulenza tecnica, con le proprie competenze sarà quindi ora al servizio di tutti i clienti Adria Ship della Sardegna. Dopo oltre venti anni di attività, oggi l’organizzazione di Adria Ship coordina e controlla altre aziende ad essa collegate attraverso cui offre una serie di servizi alla nautica. Un po’ di storia non guasta: dopo la fondazione del 1997, un anno dopo Adria Ship si trasforma in società a responsabilità limitata e diventa importatore per l’Adriatico delle imbarcazioni Elan prodotte in Slovenia. Alla luce dei confortanti risultati ottenuti nel 1999 il Cantiere sloveno investe l’Adria Ship del ruolo di importatore unico per tutta l’Italia. Lo scorso mese di aprile è stata annunciata la nascita del nuovo Bali 4.4. Il nuovo modello del cantiere francese, che vanta un’esperienza di oltre 35 anni nel mondo dei catamarani da crociera, si inserisce tra i due modelli 4.2 e 4.6. Lungo 13,75 metri e largo 7,40 metri, come tutti i modelli della gamma Bali, il nuovo Bali 4.4 si distingue, oltre che per la superficie utile di 87,9 metri quadrati, per l’area lounge con prendisole di prua e per la piattaforma di collegamento tra gli scafi di poppa dotata di panca e gavoni.