Anas, ripartono attività in Libia per autostrada Ras Ejdyer-Emsaad

L’investimento vale 125,5 milioni di Euro in 72 mesi

Un’autostrada lunga 1.750 chilometri attraverserà la costa libica unendo il confine con la Tunisia a quello con l’Egitto. Il Gruppo FS tramite Anas ha riavviato le attività infrastrutturali in Libia per la realizzazione dell'autostrada costiera Ras Ejdyer-Emsaad, e lo farà attraverso la controllata Anas International Enterprise (AIE). Una ripresa dei lavori che segue di poche settimane l’incontro Italia – Libia, tra il Presidente del Consiglio Mario Draghi e il Primo Ministro Abdelhamid Dabaiba. Anas in qualità di leader del consorzio per il Project Management Consultant per la gestione delle gare e la realizzazione dell'infrastruttura in forza del contratto da 125,5 milioni di euro stipulato nel dicembre 2010 con le Autorità libiche, ha pubblicato il 10 giugno 2021 sul proprio sito internet il bando di prequalifica per affidare l’appalto dei lavori per la realizzazione del lotto 4 dell’autostrada Ras Ejdyer-Emsaad. Le attività legate alla realizzazione dell’intera autostrada hanno subìto diverse sospensioni a causa del contesto geopolitico instabile. In questi perduranti periodi di blocco il consorzio guidato da Anas ha comunque continuato le attività realizzabili a distanza, mantenendo i contatti con l’autorità libica committente del progetto. Ad oggi lo stato di avanzamento dell’intero progetto è il seguente: 

Il valore dei lotti da aggiudicare, in base alla normativa libica, sarà definito ad esito delle fasi di offerta. La procedura di gara verrà gestita telematicamente su apposita piattaforma sviluppata sul modello del Portale Acquisti di Anas.