Eni allunga le concessioni in Egitto e punta alla mobilità sostenibile

Il Cane a sei zampe da una parte firma con Egpc e Lukoil per l'estensione al 2036 dei contratti nel deserto egiziano. Dall'altra parte potenzia il lato green con l'integrazione dell'attuale offerta delle Eni station con vettori energetici alternativi

Possiedi già un account?

Registrati per accedere gratuitamente nelle successive 24 ore a tutti i contenuti prodotti o Accedi impiegando le tue credenziali personali

Eni ha annunciato di aver firmato con l'Egyptian General Petroleum Corporation e Lukoil un accordo per l'unione e l'estensione al 2036, con la possibilità di ulteriore prolungamento al 2041, delle concessioni delle aree contrattuali di Meleiha e Meleiha Deep, nel deserto occidentale dell'Egitto. "L'accordo permetterà di valorizzare, attraverso condizioni contrattuali migliorative, l...