Trasporti Campania, Regione stanzierà 2 milioni di Euro per vie del mare

Un volano per far ripartire l'economia locale

Approvata in Giunta Regionale della Campania la Delibera che avvia le procedure di selezione per l’individuazione delle imprese da incaricare per la prestazione dei servizi di linee di trasporto marittimo ad alta valenza turistica per le stagioni estive luglio–settembre 2021-2022, versante cilentano, flegreo e vesuviano, programmando 1,9 milioni di Euro quale sovvenzione nei limiti massimi dell’80% del costo del servizio. Il progetto, promosso dalla Giunta regionale, rappresenta un volano per fronteggiare e contenere la crisi economica, nonché una straordinaria occasione per rilanciare le bellezze dei territori della Campania, contribuendo contestualmente al miglioramento dell’accessibilità di determinate aree costiere attraverso un trasporto alternativo ed integrato con altri sistemi di trasporto pubblico, a supporto della mobilità dei turisti. Le linee collegheranno oltre 27 località tra le più belle della Regione. La rilevanza strategica è ulteriormente accresciuta dalla recente designazione dell’isola di Procida a "Capitale italiana della cultura 2022" e dalla conseguente necessità di programmare ed organizzare una rete efficiente ed efficace di trasporti marittimi tra i porti di rilevanza regionale.

Per migliorare l'accessibilità i porti sono state previste ulteriori risorse per il co-finanziamento di interventi di escavo nei porti della costa. In questi giorni, intanto, Arpa Campania ha continuato a monitorare le acque marine della nostra regione. Dall'inizio dell'attività di controllo del 2021 sono stati analizzati, dai tecnici Arpac dei Dipartimenti costieri con l’ausilio della flotta nautica di proprietà dell’Agenzia, gestita e coordinata dalla UO Mare, 814 campioni nelle 328 acque di balneazioni campane. Le attività svolte finora hanno evidenziato circa il 3% di prelievi non conformi ai valori limite di legge, per lo più registrati nel mese di aprile. Sono arrivati anche i risultati dei campioni prelevati a maggio che è stato caratterizzato da condizioni meteomarine spesso avverse che hanno creato non poche difficoltà agli addetti ai prelievi e ai comandanti dei battelli. In totale sono stati eseguiti tutti i campionamenti mensili previsti con un totale di 434 campioni prelevati lungo tutto il litorale campano.

Nascondi tra 5 secondi volume_off cancel