Eni, novità nel Mare del Nord meridionale

La controllata Var Energy annuncia la nuova scoperta oil & gas in Norvegia: due pozzi da 220 e 360 milioni di idrocarburi in posto

Eni attraverso Var Energi, partecipata da Eni (69,85%) e HitecVision (30,15%), annuncia una nuova scoperta a olio e gas nella licenza di produzione PL027 nel Mare del Nord Meridionale in Norvegia. La scoperta è stata effettuata tramite il pozzo esplorativo dual branch sui prospetti esplorativi denominati Prince (25/8-20 S) e King (25/8-20 B). Il pozzo esplorativo si trova nelle immediate vicinanze di infrastrutture esistenti: precisamente a circa 6 Km a nord del campo di Balder e 3 Km a ovest della piattaforma di Righorne in 128 metri di profondità d'acqua.

I due pozzi non sono stati testati ma su di essi è stata eseguita una intensa campagna di acquisizione dati e di campionamento dei fluidi che indica un potenziale produttivo di circa 10.000 barili di olio equivalente giorno per pozzo. Le stime preliminari per la scoperta sono tra 220 e 360 milioni di idrocarburi in posto (60 -135 milioni di olio equivalente recuperabili) suddivisi tra le iniettiti paleogeniche (140 - 250 Milioni in posto) e i reservoir triassici (80 - 110 milioni in posto). La scoperta ha ulteriore potenziale in entrambi i sistemi mineralizzati da verificare con altri pozzi di delineazione. Var Energi valuterà un veloce tie-in alle esistenti infrastrutture di Balder e Ringhorne per accelerare lo sviluppo delle risorse del Paleogene.

Dopo le scoperte annunciate di Isflak nel Mare di Barents e di Blasto e Garatiana West nel Mare del Nord Settentrionale, King/Prince è il primo risultato della strategia di esplorazione infrastructure led nel Mare del Nord meridionale che conferma nuove risorse aggiuntive a elevato valore nell'area di Balder/Ringhorne che possono essere sviluppate con soluzioni fast track. Var Energi detiene in Norvegia oltre 137 licenze di produzione a olio e gas da 35 campi in produzione.

Nascondi tra 5 secondi volume_off cancel