info

directions_boatTest sierologici negativi per 45 marittimi Delcomar

La compagnia di navigazione sarda adesso mette i test a disposzione dello sport

Sono state avviate a La Maddalena le attività di screening con test sierologici per tutto il personale dipendente. La compagnia di navigazione Delcomar, che fa la sposa giornaliera tra Palau e La Maddalena, ha acquistato le attrezzature necessarie per monitorare eventuali contatti con il covid-19 da parte dei propri addetti i quali svolgono un servizio pubblico a stretto contatto con numerosa utenza. Le attività di screening messe in campo da Delcomar hanno già consentito il controllo di 45 tra marittimi, con esito negativo. "Le attività di controllo hanno già consentito di monitorare 45 marittimi, addetti alla biglietteria e all’ormeggio. La buona notizia è che sono risultati tutti negativi al covid-19. I controlli proseguiranno nei prossimi giorni per il resto del personale", spiega il responsabile amministrativo, Gianfranco Atzeni. Le attrezzature di Delcomar, inoltre, verranno messe a disposizione delle società sportive isolane in procinto di iniziare i campionati.

Tutto questo, fanno sapere da Delcomar, è stato possibile grazie alla disponibilità offerta a titolo gratuito dall’operatore sanitario Marco Avolio, che ha coordinato le attività di screening, e grazie alla Croce Rossa Italiana del distretto di Sassari, con l'opera infaticabile dell'operatrice Rosy Giglio, che hanno prestato un fondamentale supporto logistico. Le misure anti-contagio da covid-19 verranno messe a disposizione anche dei passeggeri. "Siamo molto rigidi negli ingressi a bordo dei traghetti. Pretendiamo l’uso della mascherina. Abbiamo messo a disposizione degli utenti numerosi punti interni ed esterni per disinfettare e detergere le mani. La nave viene sanificata ogni giorno e il comandante misura la temperatura dell'equipaggio", sottolinea Atzeni.

Nata nel 1985 su iniziativa di Franco Del Giudice, Delcomar oggi impiega oltre 200 addetti ("maestranze rigorosamente sarde", si legge sul sito) fra personale imbarcato e di terra: opera nelle tre maggiori isole sarde, sia in regime di sovvenzione regionale che in libero mercato, con una flotta di nove unità navali e offre il proprio servizio tra i porti di La Maddalena–Palau (nord est Sardegna), Asinara-Porto Torres (nord ovest Sardegna) e tra Carloforte-Calasetta e Carloforte-Portovesme (sud Sardegna).