Cambia la normativa sui rimborsi dei viaggi

È stata prorogata a 2 anni la scadenza dei voucher per i pacchetti non goduti a causa del covid

Cambia la normativa sui rimborsi dei viaggi annullati a causa del covid. Adesso la validità dei voucher è estesa a 24 mesi. Il decreto Sostegni bis, infatti, ha esteso a 2 anni la durata di validità dei voucher che vengono erogati per rimborsare i viaggi e i pacchetti turistici di cui non si è potuto usufruire a causa delle restrizioni legate alla pandemia.

Non si tratta, dunque, solo dei biglietti di voli aerei e di treni, ma anche dei pernottamenti, dei pacchetti turistici o dei viaggi di istruzione. Per questi servizi di cui non si è potuto godere sono stati emessi dei voucher, in modo che i clienti non perdessero i soldi spesi. Se qualcuno, invece, desidera un vero e proprio rimborso in denaro, deve aspettare per forza di cose la scadenza del voucher e poi chiedere il rimborso in denaro.

Nascondi tra 5 secondi volume_off cancel