Le stazioni di ricarica Tesla potranno essere usate da altre auto elettriche

Tra i Paesi maggiormente indiziati la Norvegia, la Svezia e la Germania

Un’apertura sempre più convinta: non è più un mistero che la casa automobilistica Tesla voglia incentivare la produzione di vetture ad alimentazione elettrica, ma le ultime mosse dell’amministratore delegato e fondatore Elon Musk lasciano intendere una strategia molto precisa. L’imprenditore americano ha fatto sapere come le stazioni di ricarica rapida che fanno capo alla società di Palo Alto verranno messe a disposizione anche di altri tipi di veicoli elettrici. La novità diventerà un fatto concreto già nel corso del 2021, con la rete Tesla Supercharger che è pronta a dimostrare la sua efficacia.

A dire il vero, manca un dettaglio che non è proprio trascurabile. Lo stesso Musk non ha chiarito in queste ore quale sarà la parte del mondo in cui le stazioni di ricarica verranno aperte alle macchine elettriche di altri Gruppi del settore delle quattro ruote. Qualche ipotesi si può fare comunque con una buona percentuale di probabilità. Nei mesi scorsi, infatti, alcuni rapporti ufficiali hanno fatto riferimento a Nazioni scandinave come Norvegia e Svezia, oltre alla Germania. Ovviamente i possibili candidati potrebbero essere molti di più e nelle prossime settimane si dovrebbe saperne di più in merito.

Le aziende di ricarica dei veicoli elettrici che competono con Tesla negli Stati Uniti includono nomi come ChargePoint, Electrify America, Volta, eVgo, Sema ed altri ancora. Di recente, proprio Tesla ha depositato un brevetto molto particolare che ha come fine quello di ridurre il prezzo delle auto "green" di almeno un terzo. Si tratta dell’estrazione del litio per abbassare le tariffe delle vetture. La materia prima in questione è fondamentale per la produzione delle batterie attuali destinate ai veicoli ad alimentazione elettrica, nonostante il procedimento sia a dir poco complesso. La società ha intenzione di ridurre di un buon 30% i costi di estrazione, una differenza che si rifletterebbe poi sul costo di acquisto della macchina stessa.

Nascondi tra 5 secondi volume_off cancel