Intesa Grimaldi-Armas: nasce compagnia marittima Trasmed

Servirà le rotte interne fra la Spagna e le Isole Baleari

Nelle ultime ore il Gruppo Grimaldi e Armas Trasmediterranea hanno concluso un accordo molto importante per il settore marittimo, visto che questa firma preclude alla nascita di una realtà nuova di zecca per servire le rotte interne della penisola iberica. Entrando maggiormente nel dettaglio della trattativa, si è appena costituita Trasmed Gle, la quale farà riferimento proprio a Grimaldi e che avrà come sede principale la città spagnola di Valencia. Armas metterà a disposizione, tramite vendita, cinque traghetti per il trasporto sia delle persone che delle merci, così da coprire gli itinerari relativi alla Spagna peninsulare e le Isole Baleari.

Le prime indiscrezioni sull’accordo appena dettagliato c’erano state ad aprile: la firma è avvenuta a Madrid e l’intesa stessa prevede che Grimaldi acquisisca il terminal di Valencia insieme ai magazzini, gli uffici e le biglietterie portuali. Lo stesso discorso sarà valido per altre città spagnole, vale a dire Palma di Maiorca, Mahon ed Ibiza. L’operazione prevede, poi, che si acquisiscano i diritti operativi sulle linee marittime da Barcellona a Mahón, Palma di Maiorca e Ibiza e da Valencia a Mahón, Palma di Maiorca e Ibiza.

L’espansione internazionale ed europea del Gruppo prosegue quindi in maniera spedita. La flotta di Grimaldi è caratterizzata da 130 navi in totale e l’ampliamento dell’attività alle Baleari testimonia il fatto che la Spagna sia uno dei mercati su cui puntare con maggiore decisione in futuro. I traghetti messi a disposizione da Armas rispondono al nome di Ciudad de Palma, Ciudad de Granada, Ciudad de Mahón, Volcán del Teide e Volcán de Tijarafe. Poi si aggiungerà anche l’Euroferry Egnazia, la quale è di proprietà di Grimaldi da tempo. Il finanziamento economico in favore di Trasmed Gle sarà pari a 160 milioni di Euro grazie al contributo dell’istituto di credito Mediobanca.

Nascondi tra 5 secondi volume_off cancel