Press
Agency

La logistica supplisce alle carenze della pubblica amministrazione

È la tesi espressa in una lettera inviata da Confetra, Assoporti e Assaeroporti ai ministri Speranza e Giovannini

Confetra, Assoporti e Assaeroporti, scrivono una lettera congiunta ai ministri della Salute, Roberto Speranza e a quello delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, Enrico Giovannini. Tema della missiva, firmata dai presidenti dei tre organismi (Guido Nicolini per Confetra; Rodolfo Giampieri per Assoporti e Carlo Borgomeo per Assaeroporti) è una richiesta precisa: "che la pubblica amministrazione stia al passo del mondo imprenditoriale". Una richiesta, o meglio un imperativo categorico, visto che l'imprenditoria sta mettendo il massimo impegno per ripartire dall'emergenza sanitaria.

Sono gli operatori della logistica, a supplire alle carenze della pubblica amministrazione, sostengono le tre associazioni, i cui presidenti denunciano la criticità dei controlli sanitari in "porti e aeroporti, soprattutto del nord dove si concentra oltre la metà dell’import export italiano". I controlli sanitari, sostengono le associazioni, vedono standard operativi insufficienti: "sette giorni lavorativi per controlli documentali che dovrebbero essere svolti in giornata", dicono.

Gli operatori, inoltre, avevano molte aspettative sull’introduzione dei nuovi Pcf, i posti di controllo frontaliero previsti nei porti a livello comunitario: l'attesa era quella di una razionalizzazione generale. Eppure, dicono le associazioni, a oggi, ad esempio, il Pcf di Genova denota diverse criticità: è funzionante solo un punto di controllo presso il Terminal Psa-Vte di Genova Prà, mentre le altre sedi predisposte, pronte da oltre due anni, non sono state ancora autorizzate dalle Autorità preposte. Stessa penuria di punti di controllo a Trieste. Anche a livello di Usmaf, gli Uffici di sanità marittima, l’operatività è deteriorata.

Non va meglio nel settore aeroporti. Particolarmente critica, notano le associazioni, è la situazione a Malpensa dove, per un nullaosta sanitario, occorrono anche sette giorni. Per merce che viaggia via aerea i tempi sono inaccettabili: nonostante le assunzioni effettuate due anni fa, il personale medico in Lombardia è assolutamente carente e il risultato è che le imprese stanno spostando i traffici in altri territori, anche fuori dai confini nazionali. In tale contesto, notano le associazioni, è indispensabile trovare soluzioni per consentire il normale flusso delle merci.

Oggi, dicono da Confetra, Assoporti e Assaeroporti, sono gli operatori della logistica a supplire a molte delle carenze della macchina pubblica. Ma, dicono con forza le associazioni, non è possibile continuare a rincorrere soluzioni di buon senso e day-by-day senza che ci sia una regia globale da parte delle amministrazioni coinvolte. A questo proposito, rilevano le associazioni, "mentre ancora si aspetta l'avvio del Sudoco, lo Sportello unico doganale e dei controlli dell'Agenzia delle dogane e dei monopoli, non è più operativo neanche lo Sportello unico doganale". Concludono le associazioni nella missiva ai ministri: "nell'offrire tutta la nostra disponibilità e collaborazione per individuare la giusta strategia che consenta di operare con gli standard necessari, restiamo in attesa di un urgente e non procrastinabile riscontro".

Simili

Tutto esaurito oggi per la terza giornata del Nautico di Genova

Previsto sold out anche per la quarta giornata, domenica 19 settembre

Il meteo vacilla, il Salone Nautico di Genova no. Oggi, sabato 18 settembre, la kermesse ha mostrato un tutto esaurito che conforta l'organizzazione. Sostenuto il via vai tra gli stand del Salone,... segue

Azimut Grande Trideck vince il Design innovation award

Numero uno sul podio della categoria superyacht oltre i 24 metri

Nuovo riconoscimento dal Salone Nautico Internazionale di Genova per l’ammiraglia della collezione Grande di Azimut Yachts. Azimut Trideck, infatti, è risultato vincitore dei Design innovation award 20... segue

Salone nautico di Genova, assegnati i Design innovation award

9 premi per prodotti esposti che si sono distinti per ricerca, innovazione, qualità formale e tecnica, sostenibilità

È stato assegnato il Design innovation award, il premio istituito da Confindustria Nautica e I Saloni Nautici nel 2020 con l’obiettivo di sostenere e incoraggiare l’eccellenza della nautica e valorizzare l’in... segue