Press
Agency

A La Spezia firma storica tra porto e il terminalista Lsct

Siglato l'accordo che restituisce Calata Paita alla città, consentendo di porre il primo tassello del Piano regolatore portuale e del progetto di Waterfront

È arrivato anche il momento storico per il porto di La Spezia, L'atto "storico" è la firma, avvenuta questa mattina, dell'accordo tra l’Adsp del Mar Ligure Orientale, il terminalista Lsct, La Spezia container terminal, e il Comune di La Spezia. A sottoscrivere l'accordo il presidente dell’Authority, Mario Sommariva, l’ad di Lsct, Alfredo Scalisi e il sindaco di La Spezia, Pierluigi Peracchini. Una firma che, come dicevamo, è qualcosa di più che un semplice sigillo: pone fine, infatti (o almeno così si spera) alla difficile questione rimasta sospesa per anni e che riguarda la "restituzione alla città" o meglio all'AdSP, di Calata Paita, andando nel contempo a porre il primo tassello del Piano regolatore portuale e del progetto di waterfront. Parlavamo di firma storica ed è così visto che, come ammette uno dei firmatari, il sindaco di La Spezia Pierluigi Peracchini, "dopo 130 anni l'accordo restituisce alla città una parte fondamentale del suo fronte a mare, riconvertendolo a uso urbano". L'intesa firmata oggi, infatti, consentirà di dare finalmente il via ai lavori per la realizzazione del nuovo terminal crociere, che sará gestito dagli armatori del settore crocieristico Msc, Costa e Royal Caribbean.

La restituzione di Calata Paita avverrà in tre fasi: dal 1° gennaio 2022, il terminalista restituirà all'Authority i primi 5 mila metri quadrati. Seconda fase, dal 1° settembre 2022 avverrà la riconsegna di un’ulteriore porzione di 1.500 metri quadrati per consentire l’avvio dei lavori del nuovo molo dedicato all’attracco delle navi passeggeri, inserito nel Pnrr e, che dovrà essere ultimato entro il 2026. Infine, terzo step, a settembre 2023, la restituzione dei restanti 41.500 metri quadrati in modo da poter completare la realizzazione del waterfront.

"Con l'accordo - commenta il presidente dell'Adsp spezzina Mario Sommariva - raggiungiamo un traguardo per il rilancio delle attività del più importante terminal del nostro scalo e per l'avvio del waterfront cittadino". L'Adsp rivedrà quindi la concessione rilasciata nel 2016 a Lsct, come spiega Sommariva, "alla luce delle attuali esigenze del mercato e delle nuove recenti indicazioni del Pnrr. Ttra due anni - aggiunge il presidente - si potranno vedere i primi risultati per il lancio dei traffici in chiave ecocompatibile".

FincantieriFincantieri

L'accordo mette nero su bianco anche gli impegni dell'Authority portuale che dovrà completare in tempi brevi lo spostamento delle Marine del Canaletto, realizzare il dragaggio dei fondali per portare a 15 metri il canale di accesso e il terzo bacino. Lsct potrà, quindi, come previsto dal Prp, anticipare la costruzione della banchina e del piazzale previsti in zona Canaletto, la cui operatività è prevista a partire dal 2024, mentre i lavori del Molo Garibaldi saranno avviati in una seconda fase.

"La firma di questo accordo rappresenta il punto di partenza per la definizione di una nuova geografia di tutta l'area portuale del territorio - sottolinea Alfredo Scalisi, amministratore delegato di Lsct - Con l'accordo si gettano le basi per definire nuovi progetti che ci vedranno protagonisti nel sistema portuale del futuro".

Simili

Tutto esaurito oggi per la terza giornata del Nautico di Genova

Previsto sold out anche per la quarta giornata, domenica 19 settembre

Il meteo vacilla, il Salone Nautico di Genova no. Oggi, sabato 18 settembre, la kermesse ha mostrato un tutto esaurito che conforta l'organizzazione. Sostenuto il via vai tra gli stand del Salone,... segue

Azimut Grande Trideck vince il Design innovation award

Numero uno sul podio della categoria superyacht oltre i 24 metri

Nuovo riconoscimento dal Salone Nautico Internazionale di Genova per l’ammiraglia della collezione Grande di Azimut Yachts. Azimut Trideck, infatti, è risultato vincitore dei Design innovation award 20... segue

Salone nautico di Genova, assegnati i Design innovation award

9 premi per prodotti esposti che si sono distinti per ricerca, innovazione, qualità formale e tecnica, sostenibilità

È stato assegnato il Design innovation award, il premio istituito da Confindustria Nautica e I Saloni Nautici nel 2020 con l’obiettivo di sostenere e incoraggiare l’eccellenza della nautica e valorizzare l’in... segue