Press
Agency

Sticchi Damiani (ACI): "Le auto elettriche non devono essere imposte"

La presa di posizione del presidente dell’Automobile Club d’Italia

Sono tante le figure di riferimento del settore automobilistico che stanno dicendo la loro in merito all’alimentazione elettrica delle vetture, una transizione che è appena cominciata e che sta subendo una forte accelerata da qualche tempo a questa parte. Angelo Sticchi Damiani, numero uno dell’Automobile Club d’Italia (Aci), non poteva non esprimere la propria opinione in merito e la sua posizione somiglia molto a quella di Roberto Cingolani, ministro della Transizione ecologica. Le future regole dell’Unione europea per queste macchine sono ancora incerte, ma per Sticchi Damiani è necessario mettere da parte qualsiasi tipo di ideologia. Il presidente dell’Aci preferirebbe dei passaggi graduali e non una imposizione dell’elettrico che potrebbe avere delle conseguenze negative.

Ecco le sue parole in tal senso: "L’esagerata spinta ambientalista è un killer per l’economia e brucerà milioni di posti di lavoro, perché senza passaggi graduali e studiati ci sarà un bagno di sangue. Io lo dico da tre anni, non ascoltato, che essere realisti, che guardare ai numeri, non vuol dire essere un anti-ambientalista. Non so se ci sono interessi economici miliardari che spingono a distruggere i pilastri dell’economia europea a vantaggio di altre. Io faccio un discorso pratico: la lotta all’inquinamento è un dovere di tutti, ma va programmata nel tempo".

Sticchi Damiani, intervistato dal quotidiano "Libero", ha poi aggiunto altri dettagli interessanti sull’argomento: "Le auto elettriche sono poche perché costano molto e non sono pratiche: le batterie non garantiscono un’autonomia concreta superiore ai 300 chilometri. Imporle, mettendo fuori mercato le altre, impedisce la mobilità alla maggioranza degli italiani, che non hanno i soldi per comprare un’auto verde. Le colonnine sono poche e ci vorranno anni per disseminare il Paese di stazioni di ricarica. E poi non si creda che l’energia elettrica sia gratis, disponibile in misura illimitata, e non inquini. Se circolassero solo vetture verdi, non ci sarebbe abbastanza energia elettrica per illuminare le città".

Collegate

Siglato protocollo d’intesa tra Aci e Adg

Promuoveranno il patrimonio turistico ed enogastronomico italiano

La rappresentanza, la tutela e l’assistenza degli interessi degli automobilisti dei quali l’Automobile Club d’Italia (Aci) da sempre si occupa, incontra la valorizzazione e la difesa della cultura e del... segue

Simili

Domenica Maratona di Roma: prime chiusure al traffico già da domani

Deviate nove linee di bus ed altrettante sospese

Domenica è in programma la Maratona di Roma. Per l'allestimento delle strutture le prime chiusure scatteranno domani in via dei Fori Imperiali, tra largo Corrado Ricci e piazza del Colosseo, dalle... segue

Carabinieri su controlli green pass Covid-19 sui bus di linea

Carabinieri Nas contestano 21 irregolarità

La recente introduzione delle disposizioni previste dal Dl n. 111 del 6 agosto 2021 ha previsto l’estensione del possesso obbligatorio della certificazione verde covid-19 ("Green Pass") per l’accesso anc... segue

Trasporto urbano sostenibile al centro Settimana europea mobilità

Circa tremila città partecipano in tutto il continente

Circa 3.000 città di tutta Europa partecipano alla Settimana europea della mobilità di quest'anno che, iniziata ieri, durerà fino a mercoledì 22 settembre. La campagna 2021, il cui tema è "Sicuri ed i... segue