Press
Agency

Anfia, ad aprile ottimi numeri per l'automotive in Italia

Forti crescite sia per l'import che per l'export

Anfia (Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica), l'associazione che mette insieme le aziende della filiera automobilistica in Italia, ha nuovamente “fotografato” la situazione del settore automotive nel nostro Paese, in questo caso per quel che riguarda lo scorso mese di aprile. Il focus di approfondimento, realizzato dall'Area Studi e Statistiche, ha analizzato l'andamento del trade di autoveicoli e componenti in base agli ultimi dati disponibili. Nel primo quadrimestre del 2021, risulta in crescita l’import in Italia, in valore, di autoveicoli nuovi (+28,7% rispetto a gennaio/aprile 2020), grazie all’aumento dell’import di nuove autovetture, +24,8%, mentre per i veicoli industriali, l’aumento è maggiore, +58%. L’export in valore risulta in crescita del 57,2%, grazie all’aumento del valore delle autovetture esportate (+51,8%) e dei veicoli industriali (+74,9%). Il saldo è negativo di 4,07 miliardi di euro per le autovetture e positivo per 141 milioni per i veicoli industriali. Le forti crescite di import ed export sono da registrare nel mese di aprile 2021, che si confronta con un aprile 2020 segnato dalle forti restrizioni del primo lockdown. Infatti, nel quarto mese del 2021, l’import di autoveicoli nuovi è cresciuto del 468% e l’export è aumentato del 1.008%. Mentre l’import di autoveicoli ha origine quasi totalmente da paesi europei (il 93,3% del valore totale importato), l’export con destinazione Europa rappresenta, nel primo quadrimestre 2021, il 66,9% del totale, con USA, Cina e Giappone come primi tre mercati extraeuropei.

Sempre tra gennaio ed aprile 2021, sono in crescita import ed export del comparto della componentistica: l’import per un valore del 30,5% superiore a quello dello stesso periodo del 2020 e l’export per un valore superiore del 36,7%, con un saldo positivo di 2 miliardi di euro (era 1,27 miliardi a gennaio/aprile 2020). L’Europa rappresenta il 76,5% del valore dell’import ed il 77,5% del valore dell’export. Al di fuori del continente europeo, la prima macro-area di origine è l’Asia, da cui l’Italia importa il 14,8% del valore di parti e componenti, mentre la prima macro-area di destinazione dell’export è il Nord America, che vale il 10,3% del totale. Autoveicoli nuovi e componenti, insieme, generano importazioni che valgono il 9,5% del totale dell’import dell’industria (9,7% al netto dell’energia) ed il 9,3% dell’export (10,3% al netto dell’energia). Lo scorso 2 luglio, sempre Anfia si è posta una domanda ben precisa: quali sono state le conseguenze della pandemia per le aziende del settore automotive in Italia? Lo scenario che ne è uscito tramite sondaggio, ha mostrato una situazione resa complessa dall’emergenza sanitaria, rivelando al tempo stesso la resilienza delle aziende del nostro Paese ed una certa riluttanza ad affrontare cambiamenti importanti come accorpamenti e fusioni.

Documenti

Collegate

I tir in Italia? Sono 700 mila vecchi, poco sicuri e inquinanti

Secondo Federauto, Anfia e Unrae il parco dei camion ha un’età media di 13,4 anni, tra i più vecchi d’Europa

Un parco macchine vecchio, poco sicuro e molto inquinante. Ma, con grossi investimenti in arrivo, potrebbe essere un comprato in procinto di mutare radicalmente, da qui al 2025. È questa la fotografia... segue

Simili

Domenica Maratona di Roma: prime chiusure al traffico già da domani

Deviate nove linee di bus ed altrettante sospese

Domenica è in programma la Maratona di Roma. Per l'allestimento delle strutture le prime chiusure scatteranno domani in via dei Fori Imperiali, tra largo Corrado Ricci e piazza del Colosseo, dalle... segue

Carabinieri su controlli green pass Covid-19 sui bus di linea

Carabinieri Nas contestano 21 irregolarità

La recente introduzione delle disposizioni previste dal Dl n. 111 del 6 agosto 2021 ha previsto l’estensione del possesso obbligatorio della certificazione verde covid-19 ("Green Pass") per l’accesso anc... segue

Trasporto urbano sostenibile al centro Settimana europea mobilità

Circa tremila città partecipano in tutto il continente

Circa 3.000 città di tutta Europa partecipano alla Settimana europea della mobilità di quest'anno che, iniziata ieri, durerà fino a mercoledì 22 settembre. La campagna 2021, il cui tema è "Sicuri ed i... segue