Press
Agency

Punch Torino e Castagnola Yacht insieme per la creazione di un’imbarcazione unica

L'imbarcazione avrà due motori turbo diesel V8 Duramax 6.6L della General Motors

Punch Torino avvia una collaborazione con Castagnola Yacht per lo sviluppo di uno scafo modello Heritage 9.9. Lo storico cantiere navale di Lavagna è specializzato nella progettazione e costruzione di imbarcazioni custom-made. La scelta dei motori non poteva che cadere sul turbo-diesel V8 Duramax 6.6L, prodotto di punta del colosso americano General Motors, di cui Punch Torino è distributore ufficiale per il mercato Emea ed Apac. I due motori che equipaggiano Heritage 9.9, opportunamente adattati per l’utilizzo marino dall’azienda Automac Engineering di Novi Di Modena, sviluppano la ragguardevole potenza di 500 HP ciascuno, raggiungendo così un valore complessivo di 1000 HP in grado di spingere l’imbarcazione a velocità entusiasmanti.

I propulsori si basano su unità originariamente costruite per il settore automotive e beneficiano di una validazione estesa e di controlli di qualità estremamente rigidi difficilmente applicabili ai limitati volumi dei motori marini. Il risultato è la garanzia di un prodotto di altissima qualità.

La centralina di controllo motore per l’utilizzo nautico è stata sviluppata da General Motors con il supporto di Punch Torino, allargando così la famiglia delle centraline Dmefi per applicazioni custom.

In linea con la filosofia che combina tradizione ed innovazione, Castagnola Yacht e Punch Torino presenteranno al prossimo Salone Nautico di Genova 2021 un progetto green che verrà annunciato a breve.

FincantieriFincantieri

Il centro di Ingegneria, ora Punch Torino, è stato fondato nel 2005 con 80 dipendenti come General Motors Powertrain Europe a Torino, dopo la cessione di Fiat-GM Powertrain. I suoi uffici si sono trasferiti nella "Cittadella Politecnica" (Campus Universitario) nel 2008. Nel febbraio 2020 la Società, nel frattempo ribattezzata General Motors Global Propulsion Systems, è stata acquisita dal Gruppo Punch, fondato dall'imprenditore belga Guido Dumarey, che ne ha cambiato il nome nell'attuale Punch Torino SpA. Attualmente fanno parte dell’orbita di Punch Torino due start up: To.Tem che sviluppa veicoli innovativi per la micromobilità ed Aitem che sviluppa soluzioni multidisciplinari di Intelligenza Artificiale, entrambe fondate nell’ottobre 2020. Nel giugno 2021 è stata inoltre fondata Punch Hydrocells, una nuova società la cui missione è sviluppare tecnologie basate sull’utilizzo dell’Idrogeno. Appena dopo l’acquisizione da parte del gruppo belga, Punch Torino ha iniziato l’espansione delle operazioni nel settore propulsori grazie ad un accordo di distribuzione di prodotti General Motors per clienti business, che si aggiunge alle cooperazioni già in essere con la Casa americana nei settori di sviluppo prodotto meccanica e software.

Il Cantiere Castagnola Yacht è stato fondato invece nel 1974 da Giovanni Castagnola, maestro d’ascia e costruttore di innumerevoli imbarcazioni in legno. La sua passione e l’amore per il legno sono state tramandate al nipote, Gabriele Maestri che dal 2015 porta avanti l’attività del nonno. Tradizione, innovazione, artigianalità e qualità sono le parole che meglio descrivono l’attività di Castagnola oggi e rispecchiano la linea Heritage. Un prodotto esclusivo, disegnato da Nauta Design e seguito dallo studio di Ingegneria e Naval Architecture Names di Francesco Rogantin, progettato analizzando il mercato attuale e focalizzato su una nicchia esclusiva di utenti che cercano un prodotto cucito a misura delle loro richieste. È nato per essere usato come chase boat di superyachts di grandi dimensioni o come day-cruiser per piccole crociere.

Heritage 9.9 è stata costruita con la tecnica dello strip-planking abbinata ad un nuovo processo di laminazione dei fasciami. Solo la superficie esterna dello scafo viene rivestita con un sottile strato di fibra di carbonio e resina epossidica, attraverso il processo di infusione con sacco del vuoto. Le strutture interne vengono lasciate a vista e trattate con vernici traspiranti. Tale procedimento, ideato e brevettato dallo stesso Gabriele, rappresenta il risultato di una nuova ricerca a livello tecnologico: Wood in Tech Skin.

Collegate

Doppio spazio per la Lega navale italiana al Salone nautico di Genova

Appuntamento per parlare di quanto viene fatto dai soci e dell'importanza del mare

Si delinea con sempre maggiore nettezza la lista di quanti partecipano alla 61a edizione del Saone Nautico di Genova. La Lega navale italiana, per esempio, anche quest'anno, nonostante il periodo contraddistinto... segue

Meno due: count down per il Salone Nautico di Genova

In esposizione quasi 1.000 barche disposte in 200 mila metri quadri di spazi, l'85% in acqua

Genova capitale del mare. La definizione, quasi uno slogan, arriva dal presidente dell'Autorità di sistema portuale del mar ligure occidentale Paolo Emilio Signorini alla vigilia dell'apertura... segue

Simili

Fisco e dogane, temi caldi per il diportismo

Maurizio Balducci: "Presentata oggi la nuova guida che raccoglie le regole e dà delle certezze agli operatori che si devono approcciare al nostro settore"

"Nautica, fisco e dogane" è il titolo del convegno che si è svolto questa mattina nella sala Forum al 61° Salone nautico di Genova. Sono intervenuti a dibattere un tema tanto delicato e sempre in prima pa... segue

Salone nautico tutto esaurito per domani

Già oggi i biglietti sono sold out. Qualche malumore per le code al'ingresso

Il 61° Salone Nautico di Genova è già sold out per la giornata di domani sabato 18 settembre. Lo comunica l'organizzazione precisando che la disponibilità degli accessi ha raggiunto il limite massimo e o... segue

Il Nautico di Genova ha bisogno di un aeroporto all'altezza

Carla Demaria: "Lo scalo ligure deve stare al passo, deve poter accogliere gli stranieri a cui teniamo per il futuro sviluppo del Salone"

È stata presidente di Ucina, l'attuale Confindustria Nautica. Ma soprattutto Carla Demaria è stata la prima donna a capo dell'associazione dei costruttori nautici a curare l'organizzazione d... segue