Press
Agency

In Italia parte l'osservatorio tecnico per le smart road

Avrà il compito di monitorare l'impatto della guida autonoma. Previsto un investimento di 1 miliardo di Euro per Smart road Anas

È previsto da un emendamento approvato al decreto Semplificazioni, proposto dalla Lega. Parliamo dell’osservatorio tecnico per le smart road che avrà il compito di analizzare e promuovere l’adozione di strumenti, operativi e di metodo, per monitorare gli impatti del processo di digitalizzazione delle infrastrutture viarie e della sperimentazione su strada di veicoli a guida autonoma. Non solo. Tra i compiti dell'osservatorio c'è anche quello di effettuare studi e formulare proposte per l’aggiornamento della disciplina tecnica in materia di veicoli a guida autonoma. La trasformazione digitale delle strade italiane sta già avvenendo con alcune iniziative intraprese: come la Smart road Anas, per la quale è previsto un investimento di 1 miliardo di Euro.

Il progetto si basa su una complessa piattaforma digitale che si articola sulla rete stradale come fosse una specie di sistema nervoso: con il supporto di tecnologie come IoT (Internet of Things), AI (Artificial Intelligence), Big Data e sensoristica avanzata, attraverso lo sviluppo della rete di banda ultra larga, Smart road Anas intende dare una sterzata al segmento.

A pieno regime, Smart road Anas diventerà la strada che ospiterà le auto a guida autonoma: parliamo di un mercato che, secondo le stime di P&S Intelligence, in Europa entro il 2030 varrà 191,6 miliardi di Euro, con un tasso di crescita annuo del 18,4% e una previsione di più di 4 milioni di veicoli a guida autonoma in circolazione. Nel complesso, quelle della Smart road Anas sono tecnologie che faciliteranno inoltre la gestione e il controllo dello stato delle diverse componenti dell’infrastruttura stradale, efficientando la manutenzione e segnalando in anticipo condizioni di potenziale pericolo.

Anas Anas

Nel progetto Smart Road Anas rientrano la statale 51 di Alemagna; l’itinerario E45-E55 Orte-Mestre; in Sicilia, la Tangenziale di Catania e la A19 Autostrada Palermo-Catania; nel Lazio, le autostrade A90 Grande Raccordo Anulare di Roma, A91 Autostrada Roma-Aeroporto di Fiumicino e la A2 Autostrada del Mediterraneo.

Lungo il tragitto della Smart Road, all’incirca ogni 20/30 Km, saranno ubicate le Green Island, aree al cui interno verrà distribuita energia proveniente da fonte rinnovabile, in grado di alimentare tutti i sistemi in materia autonoma, per il modulo di competenza. In ogni Green Island sono previste aree di ricarica e sosta per droni, i quali consentiranno di monitorare il traffico stradale in punti strategici per la viabilità e permetteranno la pianificazione e la gestione efficiente dei flussi di traffico lungo l’arteria stradale.

Simili

A14, la Regione e Autostrade incontrano i sindaci del territorio

Per il calendario dei cantieri lungo il tratto autostradale sud

Passato il periodo estivo con lo stop ai lavori, avviato dallo scorso 9 luglio, e constatato che la gestione dei cantieri attuata nei mesi di luglio e agosto da Società Autostrade su suggerimento delle... segue

Autovie Venete, da lunedì sera corsia ridotta sulla Tangenziale di Udine

Chiusura della corsia di marcia dallo svincolo di Basaldella in direzione nord alla cartiera di Romanello

Prosegue il cantiere per la costruzione delle barriere fonoassorbenti nell’area prospiciente l’autostrada A23 nella frazione di Basaldella (comune di Campoformido). A essere interessato dal prossimo int... segue

Domenica Maratona di Roma: prime chiusure al traffico già da domani

Deviate nove linee di bus ed altrettante sospese

Domenica è in programma la Maratona di Roma. Per l'allestimento delle strutture le prime chiusure scatteranno domani in via dei Fori Imperiali, tra largo Corrado Ricci e piazza del Colosseo, dalle... segue