Press
Agency

India vara piano monetizzazione e svende strade, porti e aeroporti

Non solo trasporti: nel programma di privatizzazione anche altri beni pubblici per miliardi di dollari

Lo ha annunciato oggi il ministro delle finanze indiano Nirmala Sitharaman: l'India ha bisogno di monetizzare e dunque vara il piano nazionale Nmp (National Monetisation Pipeline). Un programma di privatizzazione infrastrutturale che prevede la messa in vendita di beni pubblici. Fra questi, 25 aeroporti dell'Airports Authority of India tra i quali gli scali aerei di Chennai, Bhopal, Varanasi e Vadodara, oltre a 40 stazioni ferroviarie più diverse decine di infrastrutture correlate, oltre 150 miniere di carbone, un numero imprecisato di superstrade, di impianti e reti per la fornitura di gas e di energia elettrica, reti per telecomunicazioni e stadi sportivi.

Uno scempio dei beni pubblici, tuona l'opposizione e in particolare il leader del Congresso Jairam Ramesh, che ha dichiarato: "Ora arriva la monetizzazione dell'inestimabile patrimonio pubblico creato in decenni e che verrà regalato a pochi eletti. Questo è un ladrocinio legalizzato, un saccheggio organizzato".

Gli fa eco il segretario generale del Congresso Priyanka Gandhi Vadra: "Questo governo sta regalando ai suoi amici miliardari beni per un valore di centinaia di milioni di dollari ottenuti dal duro lavoro del popolo indiano negli ultimi 70 anni", ha detto.

Il piano Nmp fa parte della strategia del governo di Delhi che prevede di mantenere il controllo pubblico solo su alcuni settori strategici, come già annunciato lo scorso febbraio dallo stesso ministro Sitharaman al momento della presentazione del bilancio per il 2021. Un programma di disinvestimento del valore stimato di 81 miliardi di dollari.

Insomma, "Modi (il premier indiano, NdR), venderà di tutto, dalla terra al cielo", recita un tweet dell'ultim'ora, sotto l'insegna dell'ashtag "#StopSellingIndia".

Simili

Fisco e dogane, temi caldi per il diportismo

Maurizio Balducci: "Presentata oggi la nuova guida che raccoglie le regole e dà delle certezze agli operatori che si devono approcciare al nostro settore"

"Nautica, fisco e dogane" è il titolo del convegno che si è svolto questa mattina nella sala Forum al 61° Salone nautico di Genova. Sono intervenuti a dibattere un tema tanto delicato e sempre in prima pa... segue

Salone nautico tutto esaurito per domani

Già oggi i biglietti sono sold out. Qualche malumore per le code al'ingresso

Il 61° Salone Nautico di Genova è già sold out per la giornata di domani sabato 18 settembre. Lo comunica l'organizzazione precisando che la disponibilità degli accessi ha raggiunto il limite massimo e o... segue

Il Nautico di Genova ha bisogno di un aeroporto all'altezza

Carla Demaria: "Lo scalo ligure deve stare al passo, deve poter accogliere gli stranieri a cui teniamo per il futuro sviluppo del Salone"

È stata presidente di Ucina, l'attuale Confindustria Nautica. Ma soprattutto Carla Demaria è stata la prima donna a capo dell'associazione dei costruttori nautici a curare l'organizzazione d... segue