Press
Agency

La Finanza di Portoferraio contro le bandiere estere

Controllate oltre 700 imbarcazioni. Discrepanze soprattutto in materia di redditi non dichiarati per 254 mila Euro

Si chiama "flagging out" ed è il fenomeno della bandiera estera sulle imbarcazioni. Il fenomeno, non solamente italiano, è caratterizzato dal processo che porta un armatore, al fine di ridurre i complessivi costi di gestione dell’unità, a ricercare registri navali (o bandiere, appunto, flag in inglese) che possano permettere una congrua riduzione delle voci di costo e spesa riferite, ad esempio, ad assicurazioni, equipaggi ed imposte. Le autorità di Portoferraio, all'Isola d'Elba (Livorno) hanno imposto la tolleranza zero verso questa pratica illegale con una serie di controlli e monitoraggi fiscali nei confronti dei possessori di unità da diporto battenti bandiera straniera.

La Sezione operativa navale di Portoferraio, anche nei mesi estivi, ha messo in opera una lunga serie di operazioni di vigilanza e di controllo del territorio: i controlli sono stati finalizzati alla verifica del corretto assolvimento delle disposizioni legislative correlate alla nautica da diporto, con particolare attenzione, nell'ultimo periodo, al ''monitoraggio fiscale'' contro l'evasione delle imposte relative al possesso di beni di lusso come le imbarcazioni o le navi da diporto, con la mancata dichiarazione di questi beni nel previsto quadro Rw del modello Unico. I controlli hanno permesso di riscontrare alcune discrepanze soprattutto in materia di redditi non dichiarati, al momento quantificabili in 254 mila Euro. A riguardo sono in corso mirati approfondimenti tributari e fiscali con i competenti reparti della Guardia di Finanza.

FincantieriFincantieri

Particolare attenzione è stata rivolta alle forme di sovvenzione dello Stato e comunitarie destinate alla nautica da diporto e commerciale. Da inizio anno, la Sezione operativa navale di Portoferraio ha svolto circa 900 ore di navigazione per la copertura di 11.500 miglia nautiche e ha sottoposto a controllo circa 700 utenti del mare. In occasione di questa serie di controlli sono stati rilasciati cinque ''bollini blu'' solo per la zona di competenza elbana, riconducibili ai controlli di sicurezza della nautica da diporto. Il bollino blu, emesso dal ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, è nato con lo scopo di razionalizzare i controlli di routine in mare ed evitare duplicazioni e sovrapposizioni.

I 400 controlli di polizia hanno riguardato gli ambiti delle imposte dirette, iva, accise, imposte indirette sui consumi, fiscalità internazionale, prestazioni sociali agevolate. Il reparto navale di Portoferraio, inoltre, è stato impegnato nel controllo del territorio, in esecuzione di specifiche ordinanze di ordine e sicurezza pubblica disposte dalla Questura di Livorno. Le autorità hanno portato alla luce alcune irregolarità per l'inosservanza delle misure di carattere sanitario connesse alle disposizioni governative in tema di emergenza epidemiologica in mare ma anche sul litorale toscano.

Simili

Tutto esaurito oggi per la terza giornata del Nautico di Genova

Previsto sold out anche per la quarta giornata, domenica 19 settembre

Il meteo vacilla, il Salone Nautico di Genova no. Oggi, sabato 18 settembre, la kermesse ha mostrato un tutto esaurito che conforta l'organizzazione. Sostenuto il via vai tra gli stand del Salone,... segue

Azimut Grande Trideck vince il Design innovation award

Numero uno sul podio della categoria superyacht oltre i 24 metri

Nuovo riconoscimento dal Salone Nautico Internazionale di Genova per l’ammiraglia della collezione Grande di Azimut Yachts. Azimut Trideck, infatti, è risultato vincitore dei Design innovation award 20... segue

Salone nautico di Genova, assegnati i Design innovation award

9 premi per prodotti esposti che si sono distinti per ricerca, innovazione, qualità formale e tecnica, sostenibilità

È stato assegnato il Design innovation award, il premio istituito da Confindustria Nautica e I Saloni Nautici nel 2020 con l’obiettivo di sostenere e incoraggiare l’eccellenza della nautica e valorizzare l’in... segue