Press
Agency

La stangata d'autunno è servita

Secondo Codacons e Federconsumatori i rincari dei carburanti costeranno 75 Euro in più alle famiglie italiane

L'estate sta finendo e arriva l'autunno. E con lei la stangata ai danni del portafoglio degli italiani. L'allarme parte dalle associazioni dei consumatori secondo cui, fra caro scuola, trasporti, bollette e prezzi al dettaglio, la nuova stagione potrebbe portare con sé una maxi spesa da quasi 1.500 Euro a famiglia. Secondo il Codacons, precisamente, il rincaro sarebbe di 1.488,50 Euro. Solo le spese per la scuola, fra corredo scolastico e libri, potrebbero toccare i 1.200 Euro. Ma oltre a queste dobbiamo mettere in conto i rincari dei carburanti, che in autunno peseranno per 75 Euro sul portafoglio delle famiglie. In più, rincari previsti per prezzi al dettaglio (conseguenza dei rincari dei carburanti) e per le bollette di luce e gas.

"Settembre si apre col ritorno a scuola, un massacro per le tasche delle famiglie italiane tra corredo scolastico, libri e materiale vario", spiega il Codacons. Secondo i rilevamenti del Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori, quest’anno diari, zaini, astucci e il vario materiale griffato, costeranno "il 3,5% in più rispetto all'anno scorso: la spesa per il corredo - sostiene il Codacons - raggiunge quota 550 Euro a studente".

Se l’inflazione si conferma al rialzo, ogni nucleo famigliare dovrà mettere in conto in autunno 189 Euro in più per i rincari dei listini. "Non andrà meglio nei trasporti - sottolinea il Codacons - Gli incrementi pesanti dei prezzi dei carburanti alla pompa causeranno un aggravio nei costi di rifornimento: si parla di un +75 Euro a famiglia nei mesi autunnali, con ulteriori ripercussioni sul fronte di bollette di luce e gas. L’andamento al rialzo della benzina - dice il Codacons - avrà, infatti, alcune pesanti conseguenze sulle tariffe energetiche, con una spesa maggiore per l'elettricità e per il gas. Una spesa stimata in 24,5 Euro in più a famiglia soltanto tra ottobre e dicembre".

L'Osservatorio nazionale Federconsumatori, addirittura, fa i conti in tasca alle famiglie che, per paura del covid, decideranno di portare i figli a scuola in automobile. Il rincaro dei trasporti picchierà duro, anche in questo caso. La scelta comporterà costi considerevoli: ipotizzando un tragitto tra 5 e 10 chilometri, ripetuto due volte al giorno, si parla di un costo ulteriore da 330 Euro, se si ha un'auto a benzina, e di 302 Euro per un'auto a gasolio.

Simili

A14, la Regione e Autostrade incontrano i sindaci del territorio

Per il calendario dei cantieri lungo il tratto autostradale sud

Passato il periodo estivo con lo stop ai lavori, avviato dallo scorso 9 luglio, e constatato che la gestione dei cantieri attuata nei mesi di luglio e agosto da Società Autostrade su suggerimento delle... segue

Autovie Venete, da lunedì sera corsia ridotta sulla Tangenziale di Udine

Chiusura della corsia di marcia dallo svincolo di Basaldella in direzione nord alla cartiera di Romanello

Prosegue il cantiere per la costruzione delle barriere fonoassorbenti nell’area prospiciente l’autostrada A23 nella frazione di Basaldella (comune di Campoformido). A essere interessato dal prossimo int... segue

Domenica Maratona di Roma: prime chiusure al traffico già da domani

Deviate nove linee di bus ed altrettante sospese

Domenica è in programma la Maratona di Roma. Per l'allestimento delle strutture le prime chiusure scatteranno domani in via dei Fori Imperiali, tra largo Corrado Ricci e piazza del Colosseo, dalle... segue