Press
Agency

Aiscat, cambio al vertice con polemiche

L'elezione di Diego Cattoni a nuovo presidente (fino al 31 dicembre 2021) semina lo scompiglio: Strada dei Parchi esce lamentando la "mancata discontinuità" promessa

Aiscat ha una nuova guida. Come abbiamo anticipato ieri nell'articolo Cambio della guardia in Aiscat, Diego Cattoni è il nuovo presidente dell'Aiscat dopo che l'assemblea dei soci dell'Associazione italiana società concessionarie autostrade e trafori ha indicato all'unanimità nell'amministratore delegato di Autostrada del Brennero la nuova guida. È la prima volta che un amministratore di Autobrennero ricopre questo prestigioso incarico, ma l'elezione è passata attraverso una spaccatura. Esce da Aiscat, infatti, Strada dei parchi, la società controllata da Carlo Toto che gestisce le autostrade tra Roma e l'Abruzzo, A24 e A25. 

L'elezione di Cattoni è nata da un compromesso, dopo le divergenze emerse tra giugno e luglio sulla proposta di Autostrade per l'Italia, il principale associato che attraversa una fase di transizione in attesa che si perfezioni il contratto di vendita dell'88% da Atlantia dei Benetton al consorzio guidato dalla società pubblica Cdp. Il compromesso prevede per Cattoni un mandato a breve termine, fino al 31 dicembre 2021. Rinnovato anche il direttivo, con 15 componenti tra i quali spiccano alcuni rappresentanti di società già dissenzienti, come Maurizio Paniz, presidente di Autovie Venete. il nuovo consiglio direttivo è composto, oltreché da Paniz, da Gonzalo Alcalde Rodriguez, Francesco Bettoni, Piero Boiardi, Giulio Bozzini, Carlo Costa, Fernando De Maria, Amedeo Gagliardi, Sebastiano Galina, Luigi Massa, Salvatore Minaldi, Valerio Molinari, Gianluca Orefice, Maurizio Paniz, Roberto Tomasi, ad. di Aspi.

Nato nel 1965 a Trento, Cattoni è un manager che ha lavorato quasi vent'anni nel gruppo dello spumante Ferrari, come amministratore delegato della holding Signal: da luglio 2019 è amministratore delegato dell'Autostrada del Brennero. Esce di scena dopo 18 anni Fabrizio Palenzona, anzi non esce del tutto, visto che è stato eletto nel collegio dei tre probiviri. 

Anas Anas

Secondo quanto riportato da Gianni Dragoni su Ilsole24Ore, non è stato ricomposto il dissenso del gruppo Toto che aveva chiesto "discontinuità" rispetto alla linea di Aspi. Nel dicembre 2018, ricordiamo, era uscito da Aiscat il secondo gestore, il gruppo Gavio, per dissidi con l'allora numero uno di Atlantia e Aspi, Giovanni Castellucci. Cdp, da parte sua, non ha dato indicazioni per il voto nell'assemblea: la società pubblica non ha un ruolo in Aspi, ma solo un "osservatore speciale" in cda senza diritto di voto, Gianluca Ricci. Solo dopo il passaggio delle azioni a Cdp, atteso tra la fine dell'anno e il primo trimestre del 2022, la società guidata da Dario Scannapieco potrà pronunciarsi anche sulle dinamiche associative. 

"Eravamo convinti che dopo la tragedia del ponte di Genova, nel 2018, fosse arrivato il momento di cambiare passo e obiettivi tenendo conto del discredito che tale episodio ha portato all'intero comparto - ha detto Cesare Ramadori, presidente di Strada dei parchi, uscendo da Aiscat - Tutto questo non è accaduto e Aiscat è rimasta ancor più immobile per assecondare le strategie espresse dal maggior azionista, impegnato in una disputa politica per non perdere la concessione"

Collegate

Cambio della guardia in Aiscat

Oggi si riunisce l'assemblea: il nome più gettonato per la successione a Palenzona è Diego Cantoni

Cambio della guardia ai vertici dell'Aiscat. Oggi si riunirà l'assemblea dell'Associazione dei concessionari autostradali per eleggere il successore di Fabrizio Palenzona. Il nome più probabile è... segue

Simili

A14, la Regione e Autostrade incontrano i sindaci del territorio

Per il calendario dei cantieri lungo il tratto autostradale sud

Passato il periodo estivo con lo stop ai lavori, avviato dallo scorso 9 luglio, e constatato che la gestione dei cantieri attuata nei mesi di luglio e agosto da Società Autostrade su suggerimento delle... segue

Autovie Venete, da lunedì sera corsia ridotta sulla Tangenziale di Udine

Chiusura della corsia di marcia dallo svincolo di Basaldella in direzione nord alla cartiera di Romanello

Prosegue il cantiere per la costruzione delle barriere fonoassorbenti nell’area prospiciente l’autostrada A23 nella frazione di Basaldella (comune di Campoformido). A essere interessato dal prossimo int... segue

Domenica Maratona di Roma: prime chiusure al traffico già da domani

Deviate nove linee di bus ed altrettante sospese

Domenica è in programma la Maratona di Roma. Per l'allestimento delle strutture le prime chiusure scatteranno domani in via dei Fori Imperiali, tra largo Corrado Ricci e piazza del Colosseo, dalle... segue