info

directions_carBonus bici. Il ministro scrive: arrivato a 600mila. Ma gli altri restano in fila

Fondi esauriti per lo sconto sul monopattino

Non era un click day. Ma tale si è rivelato. Alla fine la corsa al bonus bici, la misura che consente di ottenere uno sconto del 60 per cento sul prezzo di acquisto di una due ruote, è finita subito. Nonostante le rassicurazioni: "I soldi ci sono per tutti" aveva detto il ministro dell'Ambiente, Sergio Costa, il giorno prima dell'attivazione della piattaforma digitale. Ma così non è stato. Prima il sito è andato in tilt, poi, non appena riparato, le domande sono state talmente numerose che le risorse stanziate sono andate immediatamente esaurite. Successo a metà dunque. Se la coda per prendere il buono è indicativa della fame di mobilità sostenibile dei cittadini italiani, dall'altro c'è chi è rimasto a bocca asciutta. E solo per aver seguito il consiglio, rivelatosi poi fallace, di attendere i giorni successivi prima di fare la richiesta perché i soldi a disposizione ci sarebbero stati comunque. Con queste premesse resta molto difficile dare credito al tweet che Costa ha postato ieri per felicitarsi del successo e per tranquillizzare chi è rimasto fuori. "Con il #BuonoMobilità abbiamo consentito a circa 600mila cittadini di ricevere un contributo per l'acquisto di un mezzo di mobilità sostenibile, nonostante i problemi riscontrati. A lavoro per rimborsare tutti. Nessuno rimarrà indietro" ha scritto Costa. Che ora è atteso a onorare la sua parola.