info

directions_carDalla Cina con le microcar elettriche

Sbarca in Italia il marchio Xev: tre modelli per la mobilità green in città

Per adesso in Italia è venduta da pochi concessionari ma in futuro è prevista una rete di showroom proprietari. Parliamo della Xev, casa automobilistica cinese, sbarcata in Italia con tre modelli, uno dei quali è il quadriciclo pesante con motore elettrico Xev Kitty: costa 6.500 euro e può contare su 150 km di autonomia. Altro modello è la Xev Yoyo (precedentemente nota come LSEV), una piccola vettura da città disegnata in collaborazione con il Politecnico di Torino. Anche questa rientra nella categoria dei quadricicli pesanti L7, cioè non supera i 70 km/h di velocità massima e pesa 450 kg, quindi può essere guidata dai 16 anni. L’autonomia dichiarata è di 150 km, assicurata da una batteria da 9,2 kWh che alimenta un motore elettrico da 10 CV. La XEV Yoyo usa la stampa 3D per la produzione in serie di molti dei pezzi che la compongono: infatti, questa microcar è costituita da sole 57 parti, quando auto tradizionali ne hanno più di 2.000. La XEV Yoyo costa circa 8.000 euro ed è caratterizzata da un sistema intercambiabile di batterie. Il cambio può essere effettuato sia a casa, dal proprietario, o, in alternativa, presso una serie di distributori convenzionati di Q8, partner della società cinese.

Oltre alle due microcar il costruttore cinese propone attualmente anche la Xev iEV7, una piccola suv lunga 414 cm, sempre con motore elettrico. La batteria è da 40 kWh, sufficienti per assicurare un’autonomia di 320 km e alimentare un motore da 41 CV. Il prezzo è di 31.800 euro. Xev attualmente è presente in Italia con una rete di 10 concessionarie, distribuite soprattutto al nord (Alessandria, Novara, Vicenza, Roma). Nel prossimo futuro, e in base alla risposta del mercato verso i suoi prodotti che hanno nel rapporto qualità prezzo il loro punto di forza, ha intenzione di aprire punti vendita proprietari nelle città più grandi.