info

directions_carAccordo Volkswagen-Grecia per un'isola con mobilità sostenibile

Verranno sostituiti circa 1.500 veicoli

Un’isola con una mobilità sostenibile al 100%: è questo il sogno neanche troppo velato della Grecia, Paese che ha individuato in Volkswagen il gruppo automobilistico più adatto per realizzare un progetto a dir poco ambizioso. L’isola di cui si sta parlando è quella di Astypalea, nell’arcipelago del Dodecaneso e non lontano da una località molto conosciuta come Kos. Il sistema dei trasporti locali potrebbe essere presto riconvertito, in modo da consentire la mobilità soltanto a veicoli elettrici e sfruttando al tempo stesso le energie rinnovabili. Un altro obiettivo da raggiungere, come è facile intuire, è quello degli zero impatti ambientali in un futuro che non sia eccessivamente lontano. Il progetto è stato definito in alcuni aspetti: per il momento si sa che la durata iniziale sarà pari a sei anni, con una serie di noleggi nell’isola e un’ampia offerta di auto e scooter ad alimentazione elettrica. Ben 1.500 veicoli con motore a combustione saranno rimpiazzati da altri più rispettosi dell’ambiente e il compito di Volkswagen sarà quello di installare dei caricabatterie nell’intera area (circa 97 chilometri quadrati per la precisione), in modo da avere 230 punti di ricarica, sia pubblici che privati. Uno degli aspetti più importanti, cioè quello dei costi, non è stato ancora affrontato in maniera approfondita e dunque non si conoscono le spese effettive per una mobilità del genere, di sicuro c’è il fatto che questa parte di Grecia verrà completamente rivoluzionata dal punto di vista dei trasporti.