info

directions_cartrainAnche i bus saranno a inquinamento ridotto. Parola del ministro De Micheli

Nel prossimo triennio risorse per la mobilità sostenibile

Addio diesel negli autobus che circolano nelle città italiane. Nel prossimo triennio il rinnovo della flotta non passerà per la sostituzione di quelli più vecchi con analoghi modelli a gasolio. In tutte le città italiane i mezzi pubblici saranno solo quelli cosiddetti sostenibili. "L'obiettivo è un progressivo abbandono del diesel a favore dell'implementazione di altre propulsioni". Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, intervenendo alla presentazione del rapporto Ecosistema urbano di Legambiente. Un'operazione che ha ricordato la De Micheli "oggi vede impegnati 3 miliardi per le città, che si sposa con un'altra operazione da 8 miliardi per trasporti rapidi di massa". I soldi però non bastano da soli a cambiare il sistema. Serve anche un cambiamento di paradigma dell'intero trasporto locale. Questo ha infatti aggiunto la De Micheli: "Si tratta di un mole di risorse che va però accompagnata a un cambiamento degli schemi di trasporto. Un cambiamento che permetterebbe agli investimenti di sprigionare tutta la loro potenza e avere un target finale di risultato". Per lungo tempo le risorse per adeguare il Tpl sono state erogate con il contagocce. Ora pare che i fondi non manchino. Anche perché le risorse Ue che dovrebbero arrivare con il Recovery Plan il prossimo anno sono vincolate principalmente a favorire la transizione energetica.